Ravioli di Kamut con farcia al tomino piemontese e robiola

Eccovi una ricetta tipicamente casalinga 🙂

Eh si la pasta dei ravioli tirata a mano ed il ripieno gustoso …. Non potrà non piacervi ! 🙂

 Ingredienti per la pasta dei ravioli: (per 4 persone)

350 gr. farina bio kamut

3 uova

un pizzico di sale

1 cucchiaio da tavola di olio evo

40 gr. acqua tiepida

Ingredienti per la farcia:

2 tomini piemontesi da 100 gr. cad

200 gr. robiola

1 cucchiaio da tavola di olio evo

2 cucchiai da tavola di Parmigiano Reggiano gratuggiato

un pizzico di sale

un pizzico di pepe

un pizzico di dragoncello

Ingredienti per il condimento:

50 gr. burro

6-7 foglioline di salvia

1 pizzico di sale

Attrezzatura e tempi di cottura:

macchina per la pasta e/o spianatoia e mattarello

1 coppapasta diam. 8 cm

1 saltapasta

1 pentola per la cottura dei ravioli

Tempo di riposo della pasta: 30 minuti

Tempo di cottura: 2-3 minuti

Preparazione:

Versate in un contenitore la farina setacciata, il cucchiaio di olio evo, le tre uova intere, il pizzico di sale e l’acqua.

Impastate e formate una palla che farete riposare in luogo fresco per una mezzoretta.

Nel frattempo preparate la farcia:

Sempre in un contenitore disponete i tomini tagliati a dadini e senza la crosta, la robiola, il cucchiaio di olio evo, il Parmigiano Reggiano, il sale, il pizzico di pepe e il dragoncello.

Mescolate ed amalgamate bene gli ingredienti.

Riprendete la pasta dei ravioli e stendetela con l’ausilio di una macchina per la pasta oppure se preferite sfogarvi un pò come faccio io, stendete la pasta su una spianatoia con il mattarello 🙂

Lo spessore della pasta deve essere sottile.

Nel frattempo mettete a bollire l’acqua per i ravioli.

Con il coppapasta ricavate tanti cerchi e disponete, aiutandovi con un cucchiaino da tè, la farcia al centro di ogni cerchio.

Chiudete ogni cerchio a mezzaluna schiacciando bene per far aderire i bordi e non far uscire il ripieno. Con i rebbi di una forchetta decorate i bordi.

Quando l’acqua bolle, salatela ed aggiungete un cucchiaio di olio evo per non far attaccare i ravioli.

Nel frattempo mettere a scaldare in un saltapasta il burro e la salvia con il pizzico di sale.

Tuffate delicatamente i ravioli e fateli cuocere per circa 2-3 minuti.

Scolate direttamente i ravioli nel saltapasta e mescolateli delicatamente nel burro e salvia spumeggiante.

Servite con una bella spolverizzata di Parmigiano Reggiano ed abbinate con un buon Sassella 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.