Eccoci nuovamente con una ricetta di pesce, un secondo facile da preparare e ovviamente gustoso e salutare. Si perché il pesce andrebbe mangiato almeno due volte alla settimana e potete scegliere tra tante ricette e tante tipologie di pesce, dalle sogliole al tonno, dall’orata al salmone e alle sardine, sgombri … ricchi di omega3 e di grassi insaturi. Insomma un toccasana per la salute e anche per rimettersi in forma in vista della prova costume 🙂

Passiamo subito alla ricetta ! 🙂

Ingredienti per 4 pp.:

4 filetti di merluzzo fresco

10 pomodorini sardi

1 manciata di capperi dissalati

1 manciata abbondante di olive taggiasche

1 spicchio d’aglio in camicia

1 bicchiere di vino bianco secco

q.b. olio evo

q.b. farina 00

q.b. sale grosso

q.b. pepe

Procedimento:

Iniziate con tagliare i pomodorini precedentemente lavati,  a metà.

Prendete ora i filetti di merluzzo e infarinateli leggermente nella farina 00.

In un tegame capiente dai bordi alti, versate un filo d’olio evo e l’aglio in camicia. Alzate la fiamma e quando l’olio sfrigola, unite delicatamente i filetti. Fate dorare da entrambe le parti e sfumate con il vino bianco. Appena l’alcol è svanito, unite i capperi, le olive, i pomodorini e salate e pepate. Abbassate la fiamma e incoperchiate. Fate cuocere dolcemente per circa 20 minuti avendo cura di scoperchiare gli ultimi 5 minuti per far asciugare.

Servite i filetti di merluzzo mediterraneo con delle fette di pane bruschettate e un buon Bardolino Chiaretto del Garda 🙂

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.