Torta salata con prosciutto cotto arrosto e Brie

Torta salata con prosciutto cotto arrosto e Brie

Oggi vi propongo la ricetta della Torta salata con prosciutto cotto arrosto e Brie. Ha un gusto delicato ed è ideale come antipasto o come piatto unico.

Un piatto multi stagione poiché si può gustare freddo in estate e caldo in inverno. Facilissima da preparare, piacerà anche ai palati più esigenti 🙂

Ingredienti:

  • 600 gr. mix spinaci e biete
  • 1 disco pasta sfoglia già pronta all’uso
  • 250 gr. ricotta vaccino
  • 130 gr. Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 6 fette di prosciutto cotto arrosto
  • 150 gr. formaggio Brie
  • 90 gr. sticks prosciutto cotto
  • 2 uova
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. erbe di Provenza
  • q.b. fiocchi di burro
  • q.b. Parmigiano Reggiano grattugiato per la gratinatura

Procedimento:

Mettete a bollire il misto di spinaci e biete in una pentola capiente con acqua salata. Fate bollire per circa 15 minuti poi scolate le verdure sotto l’acqua fredda e lasciate da parte.

Nel frattempo tagliate il formaggio Brie in fettine non troppo sottili.

Quindi strizzate bene le verdure in modo da far uscire l’acqua in eccesso.

In una ciotola dai bordi alta, raccogliete le verdure strizzate, la ricotta, le uova sbattute, il formaggio grattugiato, gli sticks di prosciutto e una manciata di erbe di Provenza.

Amalgamate bene e aggiustate di sale e pepe.

Accendete il forno statico funzione sopra e sotto a 200°.

Disponete in una teglia rotonda a cerniera, il disco di pasta sfoglia con la sua carta da forno e praticate sulla superficie dei forellini con i rebbi di una forchetta.

Versate un pochino della farcia avendo cura di ricoprire tutta la superficie. Disponete quindi le prime tre fette di prosciutto cotto arrosto e poi sovrapponete le altre fette. Ricoprite il tutto con la farcia rimasta, livellando bene il composto. Quindi disponete sulla superficie le fettine di formaggio Brie, schiacciandole leggermente nel composto.

Spolverizzate con il formaggio grattugiato e unite dei fiocchetti di burro.

Infornate e fate cuocere per circa 35/40 minuti.

Quando la torta salata è cotta, sfornate e fate intiepidire prima di gustarla 🙂

Annunci

Pollo al curry con riso basmati

Pollo al Curry con riso basmati

Oggi vediamo come preparare una ricetta dal sapore orientale, il pollo al curry 🙂 Io l’ho accompagnato con il riso basmati che proviene dall’India e presenta un chicco lungo dal sapore molto delicato 🙂

La mia ricetta è molto semplice e veloce, per la cremina ho usato la panna ma potete anche optare per il latte o meglio ancora lo yogurt greco.

Ingredienti per 4 pp.:

  • 600 gr. petto di pollo
  • 300 gr. riso basmati
  • 150 gr. panna da cucina
  • 2 cucchiaini di curry
  • 50 gr. farina tipo 1
  • il succo di mezzo limone
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di pepe
  • q.b. olio extra vergine d’oliva

Preparazione:

Mettete a bollire l’acqua leggermente salata in una pentola e appena bolle aggiungete il riso basmati che avrete precedentemente sciacquato sotto l’acqua corrente per fare in modo che i chicchi non si attacchino tra di loro a causa dell’amido presente nel riso stesso.
Fate cuocere il riso per circa 11-15 minuti.

Nel frattempo iniziate a tagliare il petto di pollo a tocchetti abbastanza irregolari e infarinatelo con la farina al quale avrete aggiunto i due cucchiai di curry. In una padella antiaderente fate scaldare l’olio extravergine e unitevi quindi il pollo, facendolo rosolare per qualche minuto a fuoco medio. Sfumate con il succo di mezzo limone e aggiustate di sale e pepe.

Unite la panna e mescolate per amalgamare bene. Incoperchiate e fate cuocere per circa 15 minuti a fuoco medio basso e nel frattempo scolate il riso Basmati.

A cottura ultimata, spegnete il fuoco e fate riposare il pollo per 3 minuti. Servitelo accompagnando ad ogni piatto il riso Basmati.

E questa volta come abbinamento vi consiglio una Birra Weizen 🙂

Birra Brenta Brau Weizen – Birrificio Val Rendena:

Birra bionda dal sapore fruttato, da gustare con carni bianche, verdure e formaggi freschi. Riconosciuta come Birra dell’anno 2019 dall’Associazione UNIONBIRRAI e riconoscimento Slow Food “Birra Quotidiana”.

Clicca sull’immagine per la scheda tecnica e per acquistarla direttamente su Eccellenze Del Gusto con il codice sconto CUCINA 10 🙂

Asparagi con uova

Asparagi con uova
Asparagi con uova

Eccoci con un classico della cucina lombarda, piatto tipicamente milanese, molto apprezzato per la sua bontà. Come anticipato nel mio articolo precedente Consigli in pentola, questo piatto è perfettamente in linea con il piano alimentare perché comprende sia proteine (uova)  che verdure (asparagi) al quale vanno però ad aggiungersi i condimenti ovvero il burro e anche il formaggio (Parmigiano Reggiano).  Gli asparagi sono ricchi di vitamine e sono indicati nel consumo alimentare come prevenzione per il diabete di tipo 2 e favoriscono la depurazione dell’organismo con l’eliminazione delle sostanze dannose e dei radicali liberi. Vi consiglio di pulirli bene perché possono avere ancora della terra sui gambi e di preparare le uova due per volta. A vostro piacere se aggiungere il Parmigiano Reggiano grattugiato o se gustarli al naturale come faccio io 🙂

Ingredienti per 4 p.p.:

1.5 kg. Asparagi

8 uova medie

50 gr. burro possibilmente biologico e a km. 0

4 cucchiai da tavolo di Parmigiano Reggiano grattugiato

q.b. sale grosso

Preparazione:

Pulite sotto l’acqua corrente gli asparagi e tamponateli con delicatezza con un canovaccio per asciugarli. Tagliate con un coltellino le parti bianche e più dure dei gambi. Con un pelapatate pulite la parte esterna dei gambi così risulteranno più morbidi.

Legateli  con lo spago da cucina  in modo da ottenere tanti mazzetti e disponeteli in una pentola alta e stretta con acqua salata abbondante, in nodo da avere le punte che “spuntano” dall’acqua che si cuoceranno con il vapore. Se non avete la pentola per la cottura degli asparagi potete utilizzare una casseruola lunga cosicché da poter stendere gli asparagi per la loro lunghezza.

Coprite la pentola con un coperchio e fate cuocere per circa 15 minuti finché gli asparagi non risulteranno morbidi.

Nel frattempo cuocete le uova all’occhio di bue: in una padella antiaderente fate sciogliere il burro e adagiatevi due uova per volta senza romperle e quando saranno cotte, toglietele dalla padella e tenetele da parte. Procedete con le restanti uova. Scolate quindi gli asparagi, tagliate lo spago e impiattate una porzione a testa, adagiandovi sopra le due uova e un pochino di burro fuso rimanente dalla cottura delle uova. Procedete così per ogni piatto e spolverizzate di Parmigiano Reggiano.

Potete abbinare a questo piatto tipico un ottimo Pinot Nero, io vi consiglio il Pinot Nero IGT prodotto dall’Azienda agricola Calvi di Canneto Pavese: eccovi il link per la scheda tecnica, per acquistarlo e degustarlo:-)  Pinot Nero Calvi

 

 

 

Polpettine di sgombro

polpette sgombro
Polpettine di sgombro

Come promesso ad una mia lettrice, oggi vi propongo la mia ricetta a base di Sgombro 🙂 Come ormai tutti sanno, lo Sgombro è un pesce azzurro ed è ricco di Omega 3, pertanto quando volete cucinare il pesce, provate anche lo sgombro in questa gustosa variante. Il gusto forte dello sgombro è attenuato dall’utilizzo del pane ammollato nel latte, il prezzemolo, il timo. Ve lo consiglio accompagnato da un purè di patate viola oppure con un contorno fresco di stagione.

Passiamo subito agli ingredienti 🙂

Note:

Esecuzione: Facile

Tempo di preparazione: 30 minuti

Ingredienti per 4 pp.:

100 gr. pane in cassetta ammollato nel latte

270 gr. filetti di sgombro al naturale

1 uovo

40 gr. Parmigiano Reggiano grattugiato

30 gr. Pecorino Romano grattugiato

1 manciata di prezzemolo fresco tritato

q.b. sale

q.b. pepe nero

q.b. olio di semi per friggere

q.b. pane grattugiato

1 pizzico di timo fresco

Procedimento: 

Sgocciolate i filetti di sgombro e disponeteli in un contenitore con i bordi alti. Sminuzzate i filetti con l’ausilio di una forchetta. Aggiungete quindi il pane ammollato nel latte ben strizzato, il prezzemolo, il timo, il Parmigiano Reggiano ed il Pecorino Romano e l’uovo sbattuto.  Salate e pepate ed amalgamate bene il composto. Nel frattempo versate l’olio per friggere in una pentola capiente con bordi alti e fate scaldare.

Ora con le mani,  ricavate delle polpettine di circa 2/3 cm e passatele nel pane grattugiato. Disponete le polpettine su un piatto senza schiacciarle. Quando l’olio bolle (fate la prova con lo stuzzicadenti: se l’olio attorno allo stuzzicadenti sfrigola allora è perfetto per friggere) tuffate le polpettine e fate cuocere per circa 3 minuti, saranno pronte quando saranno ben dorate. Scolate le polpettine su un piatto precedentemente ricoperto con carta per frittura in modo da scolare l’olio in eccedenza.

Potete servire queste polpettine ben calde con il contorno che avete scelto oppure anche tiepide come antipasto 🙂

Ed ecco una ricetta super facile per gustare lo Sgombro, ideale anche per i vostri bambini ! 🙂

 

 

 

 

Nasello alla mediterranea

Nasello alla mediterranea - nasello saporito
Nasello alla mediterranea

Ormai tutti sanno che il pesce dovrebbe comparire nella nostra dieta almeno due volte alla settimana.

Certo è che il pesce non costa proprio poco ma si può ovviare scegliendo il pesce azzurro oppure anche altre tipologie di pesce che sono comunque ottime, come il Merluzzo oppure come in questo caso, il Nasello. Ottimo perché delicato, con pochissime lische e con tante tipologie di cottura, al forno, in umido, impanato oppure con l’aggiunta di pomodoro e olive e capperi, come questa super ricetta 🙂 Quindi, cosa aspettate, provate questa semplice ricetta e fatemi sapere i vostri commenti 🙂

Note: 

Ricetta facile

tempo di cottura: 20-25 minuti

Ingredienti per 4 pp:

4 filetti di Naselllo (va bene fresco oppure congelato)

400 gr. polpa finissima Cirio

1 cucchiaio da tavola di concentrato di pomodoro

1 manciata di capperi dissalati

2 manciate di olive nere denocciolate

1 ramettino rosmarino

1 spicchio d’aglio

mezzo bicchiere di vino bianco secco

q.b. olio evo

q.b. sale grosso

q.b. origano

q.b. peperoncino

q.b. pepe nero

Preparazione:

Se usate i filetti congelati, fateli scongelare prima.

In un tegame con i bordi alti, versate un filo di olio evo abbondante con lo spicchio d’aglio in camicia e schiacciato. Aggiungete anche un pizzico di peperoncino, il rosmarino e fate scaldare. Appena l’olio sfrigola, unite i filetti di Nasello e fate dorare da entrambi i lati. Sfumate quindi con il vino e non appena l’alcol sarà evaporato, versate anche i capperi, la salsa di pomodoro, il concentrato, l’origano, il timo e le olive nere. Salate e pepate e abbassate la fiamma e incoperchiate. Fate cuocere dolcemente per circa 20-25 minuti.

A fine cottura spegnete e servite, accompagnate con un ottimo pinot grigio 🙂

 

 

Involtini ai tre sapori

Involtini saporiti
Involtini ai tre sapori

Un piatto veloce e saporito, pronto in appena 25 minuti ! Pronte per la ricetta ? 🙂

Ingredienti per 12 involtini:

12 fettine di vitello

2 etti Prosciutto crudo di Parma affettato

2 etti Prosciutto di Praga affettato

2 etti Mortadella senza pistacchio affettata

2 scamorze bianche

2 scamorze affumicate

1 rametto di rosmarino fresco

q.b. olio evo

q.b. burro

q.b. sale grosso

q.b. pepe verde macinato

24 stuzzicadenti di legno

Procedimento:

La preparazione è molto veloce, ci vorranno solo dieci minuti e altri 10/15 per la cottura.

Se volete potete preparare in anticipo gli involtini e vi basterà tenerli in frigorifero fino al momento della cottura 🙂

Prendete la scamorza affumicata e tagliate 6 fettine non troppo spesse e poi fate lo stesso per la scamorza bianca.

Ora, su un piano di lavoro, stendete le fettine di vitello e procedete con la farcitura:

Su tre fettine di vitello stendete per ognuna una/due fette di Prosciutto di Praga e una fettina di scamorza affumicata. Per le altre tre fettine di vitello stendete una/due fette di Prosciutto di Parma e una fettina di scamorza affumicata. Per le restanti fettine di vitello utilizzate la Mortadella e le fettine di scamorza bianca. Arrotolate le fettine in modo da ricavare gli involtini e fermateli aiutandovi con degli stuzzicadenti di legno.

In un grosso tegame antiaderente fate soffriggere due belle noci di burro con 4/5 cucchiai da tavola di olio evo. Unite con delicatezza gli involtini, il rametto di rosmarino e salate e pepate. Incoperchiate e fate rosolare a fiamma media e poi girate con molto delicatezza gli involtini e continuate la cottura fino a quando saranno dorati e cotti (in totale 10/15 minuti).

Servite con un’insalatina di valeriana e pomodorini ciliegini 🙂

 

Il polpettone goloso

Il Polpettone Goloso
Il Polpettone Goloso

Eccolo, il Polpettone Goloso, un piatto super gustoso, ottimo sia d’inverno che d’estate e un’ottima idea per il picnic della famosa gita di Pasquetta 🙂

Facile da preparare, piacerà anche ai vostri bimbi ! Io lo preparo dandogli la forma di un rotolo e ricoprendolo di fette di Speck.

Con gli ingredienti indicati sotto potete prepararne due ma se ne volete cucinare solo uno potete dimezzare le quantità degli ingredienti:

Ingredienti:

1 kg. gr. trita fresca di polpa di vitellone

700 gr. salsiccia fresca di suino

100 gr. Parmigiano Reggiano grattugiato

100 gr. Pecorino romano grattugiato

100 gr. Formaggio tipo fontina

2 uova intere grosse

12 fette di speck (per ricoprire i due rotoli)

1 spicchio d’aglio

1 mazzetto di prezzemolo fresco

q.b. sale grosso

q.b. pepe nero

q.b. spezie (rosmarino, timo, salvia)

q.b. olio evo

Cottura: 1 ora e mezza in forno statico

1 teglia da forno con bordi alti

Procedimento:

In un recipiente grande unite la carne trita, l’aglio tritato, la salsiccia priva di pelle e spezzettata grossolanamente, il parmigiano, il pecorino e il formaggio tagliato a dadini.  Unite le uova e iniziate ad amalgamare il composto aggiungendo anche il prezzemolo tritato, le spezie tritate e ovviamente il sale e pepe.

Nel frattempo accendete il forno statico a 220°.

Ora adagiate metà del composto su un foglio di carta da forno o di alluminio. Date al composto la forma di un rotolo o salsicciotto aiutandovi anche con il foglio di carta da forno/alluminio. Procedete quindi a foderate tutti i lati del rotolo con le fette di speck.

Procedete alla stesso modo con l’altra metà di impasto.

Oliate la teglia e adagiatevi delicatamente i due rotoli e infornate per i primi 30 minuti a 220° e per la restante ora a 200°.

A cottura ultimata fate riposare per 5 minuti e poi tagliate i rotoli a fette e disponeteli sul piatto di portata. Se volete potete accompagnare con verdure a piacimento (spinaci, carotine e patate) oppure con un’insalatina mista.

Il vino che vi consiglio è un ottimo Refosco dal Peduncolo Rosso, il mio preferito è della   Vigna Traverso di Ornella Molon che ho avuto il piacere di degustare ad Autochtona a Bolzano.

E come sempre fatemi sapere i vostri commenti 🙂

 

 

 

 

Bocconcini di pollo al limone

pollo al limone, ricette facili e gustose
Bocconcini di pollo al limone

Anno nuovo, ricetta nuova 🙂

Oggi vi presento un secondo piatto facile da preparare, di veloce realizzazione (30 minuti) ma gustoso e ideale per i bambini ! Bando alle ciance e passiamo agli ingredienti:

Ingredienti per 4 pp:

4 petti di pollo interi

q.b. farina 00

q.b. olio evo

una manciata di miscela di erbe di Provenza (timo, rosmarino, salvia, origano, prezzemolo etc)

un pizzico di paprika affumicata (oppure piccante a scelta)

4 foglioline salvia fresca

1 spicchio d’aglio

il succo di 2 limoni

q.b. prezzemolo tritato fresco

q.b. sale grosso

q.b. pepe nero

Preparazione:

Iniziate con tagliare  i petti di pollo a cubetti di circa 3 cm cercando di farli più o meno tutti uguali per ottenere una cottura omogenea. Se preferite potete farveli preparare dal macellaio oppure li potete trovare in vendita già tagliati nei migliori supermercati.

Versate abbondante olio evo in una padella antiaderente dai bordi alti a fuoco medio/alto e unite lo spicchio d’aglio sbucciato e schiacciato. Nel frattempo infarinate i cubetti di pollo e spremete il succo di due limoni.

Quando l’aglio sarà rosolato, toglietelo dalla padella e aggiungete il pollo.  Rigirateli man mano finché non saranno dorati e a questo punto irrorate con il succo dei limoni. Pepate, salate (io ho usato il sale grosso aromatizzato al bergamotto) e insaporite con la miscela di spezie di Provenza (se preferite la trovate in vendita già pronta) e un pizzico di paprika affumicata ma se volete un gusto più deciso potete utilizzare la paprika piccante.

Fate cuocere per circa 20 minuti a fuoco medio/basso e a fine cottura unite il prezzemolo fresco tritato e le foglioline di salvia.

Potete abbinare come contorno degli spinaci spadellati al burro oppure patatine fritte  e un’ottima birra Weiss per i grandi 🙂

 

 

 

 

 

Merluzzo Mediterraneo

Eccoci nuovamente con una ricetta di pesce, un secondo facile da preparare e ovviamente gustoso e salutare. Si perché il pesce andrebbe mangiato almeno due volte alla settimana e potete scegliere tra tante ricette e tante tipologie di pesce, dalle sogliole al tonno, dall’orata al salmone e alle sardine, sgombri … ricchi di omega3 e di grassi insaturi. Insomma un toccasana per la salute e anche per rimettersi in forma in vista della prova costume 🙂

Passiamo subito alla ricetta ! 🙂

Ingredienti per 4 pp.:

4 filetti di merluzzo fresco

10 pomodorini sardi

1 manciata di capperi dissalati

1 manciata abbondante di olive taggiasche

1 spicchio d’aglio in camicia

1 bicchiere di vino bianco secco

q.b. olio evo

q.b. farina 00

q.b. sale grosso

q.b. pepe

Procedimento:

Iniziate con tagliare i pomodorini precedentemente lavati,  a metà.

Prendete ora i filetti di merluzzo e infarinateli leggermente nella farina 00.

In un tegame capiente dai bordi alti, versate un filo d’olio evo e l’aglio in camicia. Alzate la fiamma e quando l’olio sfrigola, unite delicatamente i filetti. Fate dorare da entrambe le parti e sfumate con il vino bianco. Appena l’alcol è svanito, unite i capperi, le olive, i pomodorini e salate e pepate. Abbassate la fiamma e incoperchiate. Fate cuocere dolcemente per circa 20 minuti avendo cura di scoperchiare gli ultimi 5 minuti per far asciugare.

Servite i filetti di merluzzo mediterraneo con delle fette di pane bruschettate e un buon Bardolino Chiaretto del Garda 🙂

 

 

Orate al cartoccio

Finalmente è arrivata la bella stagione e la voglia di mare aumenta 🙂 Così eccoci con una ricetta di pesce facile e gustosa ! L’orata è un pesce delicato con poche lische adatto anche ai più piccini e poi bisogna anche pensare alla prova costume quindi un po’ di cucina leggera e gustosa come questa ricetta è un’ottima idea 🙂

Ingredienti per 4 pp.:

4 orate freschissime già eviscerate e pulite

300 gr. pomodorini siciliani

4 rametti di rosmarino

4 rametti timo

2 limoni bio

q.b. olio evo

q.b. sale grosso

q.b. carta da forno

1 teglia da forno

Procedimento:

Iniziate accendendo il forno funzione statico a 210°. Nel frattempo sciacquate le orate sotto l’acqua corrente e con una forbice tagliate le pinne laterali e squamate con un coltellino. Prendete la prima orata e adagiatela al centro di un foglio di carta da forno. Nella pancia inserite una fetta di limone e un piccolo pezzo di rosmarino. Salate l’esterno con un pizzico di sale grosso ed unite i pomodorini tagliati a meta. Condite con un filo d’olio evo e un pochino di timo. Ora chiudete il foglio di carta da forno in modo da sigillare bene l’orata. Procedete alla stessa maniera con le altre orate. Disponetele nella teglia ed infornate per circa 25 minuti.

A cottura ultimata estraete la teglia e molto delicatamente aprite uno ad uno i cartocci, estraendo le orate e servendole sui piatti di portata unendo il succo e gli aromi con i pomodorini rimasti nel cartoccio.

Accompagnate con un ottimo vino rosato 🙂