Plumcake alle mele

ricetta plumcake alle mele
Plumcake alle mele

Rieccomi dopo una breve pausa con un dolce soffice e gustoso, il Plumcake alle mele 🙂

Io l’ho preparato alle mele, con l’olio di semi al posto del burro e ho aggiunto lo yogurt. Il Plumcake alle mele è un dessert versatile, potete prepararlo semplicemente al gusto di limone oppure con la frutta secca o candita, insomma potete dar sfogo alla vostra fantasia e al vostro gusto 🙂 Molto facile da realizzare è ideale a colazione e merenda.

Ingredienti:

  • 220 gr. farina 00
  • 3 mele
  • 150 gr. zucchero semolato
  • 100 ml. olio di semi
  • 30 ml. di latte
  • il succo di 1 limone
  • q.b. scorza di limone
  • 2 uova
  • 125 gr. yogurt bianco intero
  • 16 gr. lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • q.b. cannella in polvere
  • q.b. zucchero a velo
  • uno stampo da plumcake 24×10 cm.

Come preparare il Plumcake alle mele:

Iniziate con lo sbucciare ed eliminare il torsolo alle due mele, (tenete la terza mela per la decorazione finale). Grattugiatene gran parte e tagliate a cubetti la restante parte. Raccoglietele in un contenitore al quale aggiungerete il succo di limone e un pochino di zucchero (tenete da parte il restante zucchero) e se vi piace anche un pochino di cannella in polvere.

Nel frattempo accendete il forno ventilato a 180°.

Versate in un contenitore le due uova e il restante zucchero e la scorza del limone. Montate bene con uno sbattitore elettrico e aggiungete a filo l’olio di semi, il latte ed infine lo yogurt. Amalgamate bene il tutto e unite la farina setacciata con il lievito e il pizzico di sale.

Cospargete le mele con un po’ di farina (così non affonderanno nel dolce in cottura) ed unitele all’impasto mescolando delicatamente.

Imburrate ed infarinate lo stampo da plumcake (misura 24×10) e versatevi il composto, avendo cura di livellare bene. Pulite l’ultima mela, eliminate il torsolo e tagliatela a fettine sottili. Disponete quindi le fettine di mele sulla superficie del dolce e cospargetele con un pochino di zucchero.

Infornate e fate cuocere per circa 45-50 minuti fino a quando il plumcake sarà ben dorato. (verificate comunque la cottura infilando uno stecchino all’interno del dolce, se uscirà asciutto allora sarà pronto).

Sfornate e decorate con una spolverata di zucchero a velo 🙂

Sempre per rimanere in tema di mele 🙂 vi consiglio un ottimo Succo di Mela direttamente dal Trentino ! :

Succo di Mela Biosudtirol

Succo di mela ottenuto direttamente da mele da tavola.
Varietà delle mele : Braeburn, Fuji, Pinova

Acquistabile direttamente su Eccellenze Del Gusto con lo sconto CUCINA10

La mia Cacio e Pepe :-)

Spaghetti Cacio e Pepe

Oggi parliamo di un primo piatto tipico della cucina italiana e più precisamente del Lazio ovvero gli Spaghetti Cacio e Pepe, come non amarli 🙂

Si tratta di una ricetta semplice con pochi ma gustosi ingredienti, spaghetti, Pecorino Romano e pepe nero in grani.

Ideale come cena tra amici con un buon film 🙂 Io la preparo così:

Ingredienti per 4 pp.:

  • 320 gr. Spaghetti trafilati al bronzo
  • 100 gr. Pecorino Romano grattugiato
  • 1 manciata di pepe nero in grani

Procedimento:

Mettete a bollire l’acqua poco salata per gli spaghetti.

Nel frattempo, con l’utilizzo di un batticarne, pestate e riducete in polvere i granelli di pepe e appena l’acqua bolle, buttate gli spaghetti.

Prendete circa la metà di pepe macinato e disponetelo in una padella antiaderente. Fate scaldate il pepe per circa 4 minuti a fiamma moderata tenendo mescolato. In questo modo il pepe sprigiona tutto il suo aroma. Unite quindi un mestolo di acqua di cottura della pasta e mescolate.

Versate il Pecorino Romano in un contenitore e unitevi due mestoli di acqua della pasta ed amalgamate bene il tutto e tenete da parte.

Quando mancano circa 5 minuti alla cottura degli spaghetti scolateli nella padella dove avete messo il pepe a scaldare, tenendo però da parte l’acqua di cottura.

Ora sempre spadellando, portate a cottura aggiungendo man mano l’acqua di cottura.

Quando gli spaghetti sono cotti, togliete dal fuoco e aggiungete la crema di Pecorino Romano. Amalgamate bene unendo anche il restante pepe macinato 🙂

E come abbinamento vi consiglio un ottimo vino bianco:

Traiano Bianco Fermo - Illica Vini. Un Vino bianco fermo biologico, ottimo con antipasti a base di formaggi e salumi e primi piatti. Ideale anche come aperitivo





Traiano Bianco Fermo – Illica Vini:

Un ottimo vino bianco biologico, ideale con antipasti a base di formaggi e salumi e con primi piatti. Consigliato ance come aperitivo.

Clicca sull’immagine per la scheda tecnica e per acquistarlo direttamente da Eccellenze Del Gusto con il codice sconto CUCINA 10 🙂

Asparagi con uova

Asparagi con uova
Asparagi con uova

Eccoci con un classico della cucina lombarda, piatto tipicamente milanese, molto apprezzato per la sua bontà. Come anticipato nel mio articolo precedente Consigli in pentola, questo piatto è perfettamente in linea con il piano alimentare perché comprende sia proteine (uova)  che verdure (asparagi) al quale vanno però ad aggiungersi i condimenti ovvero il burro e anche il formaggio (Parmigiano Reggiano).  Gli asparagi sono ricchi di vitamine e sono indicati nel consumo alimentare come prevenzione per il diabete di tipo 2 e favoriscono la depurazione dell’organismo con l’eliminazione delle sostanze dannose e dei radicali liberi. Vi consiglio di pulirli bene perché possono avere ancora della terra sui gambi e di preparare le uova due per volta. A vostro piacere se aggiungere il Parmigiano Reggiano grattugiato o se gustarli al naturale come faccio io 🙂

Ingredienti per 4 p.p.:

1.5 kg. Asparagi

8 uova medie

50 gr. burro possibilmente biologico e a km. 0

4 cucchiai da tavolo di Parmigiano Reggiano grattugiato

q.b. sale grosso

Preparazione:

Pulite sotto l’acqua corrente gli asparagi e tamponateli con delicatezza con un canovaccio per asciugarli. Tagliate con un coltellino le parti bianche e più dure dei gambi. Con un pelapatate pulite la parte esterna dei gambi così risulteranno più morbidi.

Legateli  con lo spago da cucina  in modo da ottenere tanti mazzetti e disponeteli in una pentola alta e stretta con acqua salata abbondante, in nodo da avere le punte che “spuntano” dall’acqua che si cuoceranno con il vapore. Se non avete la pentola per la cottura degli asparagi potete utilizzare una casseruola lunga cosicché da poter stendere gli asparagi per la loro lunghezza.

Coprite la pentola con un coperchio e fate cuocere per circa 15 minuti finché gli asparagi non risulteranno morbidi.

Nel frattempo cuocete le uova all’occhio di bue: in una padella antiaderente fate sciogliere il burro e adagiatevi due uova per volta senza romperle e quando saranno cotte, toglietele dalla padella e tenetele da parte. Procedete con le restanti uova. Scolate quindi gli asparagi, tagliate lo spago e impiattate una porzione a testa, adagiandovi sopra le due uova e un pochino di burro fuso rimanente dalla cottura delle uova. Procedete così per ogni piatto e spolverizzate di Parmigiano Reggiano.

Potete abbinare a questo piatto tipico un ottimo Pinot Nero, io vi consiglio il Pinot Nero IGT prodotto dall’Azienda agricola Calvi di Canneto Pavese: eccovi il link per la scheda tecnica, per acquistarlo e degustarlo:-)  Pinot Nero Calvi

 

 

 

Polpettine di sgombro

polpette sgombro
Polpettine di sgombro

Come promesso ad una mia lettrice, oggi vi propongo la mia ricetta a base di Sgombro 🙂 Come ormai tutti sanno, lo Sgombro è un pesce azzurro ed è ricco di Omega 3, pertanto quando volete cucinare il pesce, provate anche lo sgombro in questa gustosa variante. Il gusto forte dello sgombro è attenuato dall’utilizzo del pane ammollato nel latte, il prezzemolo, il timo. Ve lo consiglio accompagnato da un purè di patate viola oppure con un contorno fresco di stagione.

Passiamo subito agli ingredienti 🙂

Note:

Esecuzione: Facile

Tempo di preparazione: 30 minuti

Ingredienti per 4 pp.:

100 gr. pane in cassetta ammollato nel latte

270 gr. filetti di sgombro al naturale

1 uovo

40 gr. Parmigiano Reggiano grattugiato

30 gr. Pecorino Romano grattugiato

1 manciata di prezzemolo fresco tritato

q.b. sale

q.b. pepe nero

q.b. olio di semi per friggere

q.b. pane grattugiato

1 pizzico di timo fresco

Procedimento: 

Sgocciolate i filetti di sgombro e disponeteli in un contenitore con i bordi alti. Sminuzzate i filetti con l’ausilio di una forchetta. Aggiungete quindi il pane ammollato nel latte ben strizzato, il prezzemolo, il timo, il Parmigiano Reggiano ed il Pecorino Romano e l’uovo sbattuto.  Salate e pepate ed amalgamate bene il composto. Nel frattempo versate l’olio per friggere in una pentola capiente con bordi alti e fate scaldare.

Ora con le mani,  ricavate delle polpettine di circa 2/3 cm e passatele nel pane grattugiato. Disponete le polpettine su un piatto senza schiacciarle. Quando l’olio bolle (fate la prova con lo stuzzicadenti: se l’olio attorno allo stuzzicadenti sfrigola allora è perfetto per friggere) tuffate le polpettine e fate cuocere per circa 3 minuti, saranno pronte quando saranno ben dorate. Scolate le polpettine su un piatto precedentemente ricoperto con carta per frittura in modo da scolare l’olio in eccedenza.

Potete servire queste polpettine ben calde con il contorno che avete scelto oppure anche tiepide come antipasto 🙂

Ed ecco una ricetta super facile per gustare lo Sgombro, ideale anche per i vostri bambini ! 🙂

 

 

 

 

Stelle all’avena: biscotti avena e cacao :-)

Stelle all'avena - biscotti all'avena e cacao
Stelle all’avena

Natale si avvicina 🙂 Quindi ho pensato di proporvi una ricetta dolce, dei biscotti con farina di avena e cacao, semplici ma gustosi e perfetti da sgranocchiare nei giorni di festa in compagnia 🙂 Se volete potete ridurre l’apporto di burro ma dovete compensare aggiungendo la stessa quantità di burro tolta con il latte. Passiamo subito alla ricetta e non perdetevi il video tutorial:

Video tutorial Stelle all’avena

Note:

Preparazione: Semplice

Tempo di cottura: 15-18 minuti

Ingredienti:

300 gr. farina di avena Molino Rossetto

60 gr. cacao amaro

110 gr. zucchero di canna

150 gr. burro fuso

1 uovo

8 gr. lievito per dolci

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di cannella a scelta

Preparazione:

Accendete il forno a 180° ventilato e sciogliete il burro lentamente.

In un contenitore versate lo zucchero, l’uovo sbattuto, la farina, il pizzico di sale, il cacao, il burro fuso raffreddato e il lievito e, se vi piace, anche un cucchiaino di cannella in polvere.

Amalgamate tutti gli ingredienti con delicatezza. Versate l’impasto su una spianatoia e formate la classica palla. Prendete quindi il mattarello e stendete l’impasto con spessore di 1 cm circa. Con una formina a forma di stella, ricavate i biscotti e disponeteli su una teglia precedentemente ricoperta con carta da forno.

Infornate e fate cuocere per circa 15-18 minuti. A fine cottura estraete i biscotti e fateli raffreddare su una gratella.

Adesso potete decorare le vostre stelle 🙂 Potete usare del cioccolato bianco fuso oppure in commercio trovate delle preparazioni alimentari per decorazioni di dolci e torte che sono senza glutine e di vari colori : -)

Non perdetevi la prossima ricetta in tema natalizio, saranno degli antipasti … Curiosi ? 🙂

 

 

 

 

 

L’intramontabile Pasta e Fagioli

 

Pasta e Fagioli ricetta cucina regionale italiana
Pasta e Fagioli

La Pasta e Fagioli è un primo piatto della cucina regionale italiana e ne esistono una moltitudine di varianti, con l’aglio, con il rosmarino, con la pancetta … Io la preferisco senza aglio e non frullo una parte di fagioli come alcuni preferiscono fare ma una cosa è certa, questa pasta e fagioli farà felici grandi e piccini 🙂

Potete usare i fagioli già cotti in precedenza  oppure potete usare questa ricetta che prevede l’utilizzo di fagioli in scatola (preferibilmente in vetro) sciacquati e scolati prima dell’uso.

Vediamo gli ingredienti e la preparazione:

Note:

Difficoltà bassa

preparazione semplice

cottura 35 minuti

Ingredienti per 4 pp.:

200 ml. brodo vegetale preparato in precedenza

280 gr. pasta Ditalini Rigati

350 gr. Fagioli Borlotti in scatola

1 gambo di sedano

1 cipolla bianca piccola

1 carota

1 rametto di rosmarino

1 cucchiaio da tavola di concentrato di pomodoro

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero

Preparazione: 

Scolate e sciacquate i fagioli sotto acqua corrente. Tritate finemente la carota, il sedano e la cipolla e fate rosolare in una casseruola con un filo di olio extravergine di oliva e il rametto di rosmarino. Aggiungete il concentrato di pomodoro e successivamente versate tutto il brodo e aggiustate di sale e pepe. Quando il brodo bolle, versate i ditalini rigati e i fagioli. Fate cuocere secondo il tempo di cottura della pasta, spegnete il fuoco e fate riposare per 2 minuti.

Impiattate aggiungendo ad ogni piatto un filo d’olio evo e accompagnate con un ottimo Bonarda.

E voi come la preparate la Pasta e Fagioli? Aspetto i vostri commenti ! 🙂

 

 

Torta Muffins di Halloween

Torta Muffins Halloween
Torta Muffins di Halloween

Eccoci arrivati ad Halloween, è la ricorrenza che più adoro perché posso dilettarmi in cucina e proporre qualcosa di gustoso e divertente ! Quest’anno ho deciso di “rispolverare” la mia ricetta dei MUFFINS AL CIOCCOLATO, variandola però in torta e con l’aggiunta di ganache al cioccolato per la copertura e una deliziosa ragnatela di cioccolato bianco. Io non l’ho farcita ma se volete quel tocco in più, vi suggerisco di farlo magari con una crema di nocciole oppure di burro 🙂 Cosa aspettate? pronti a preparare la Torta Muffins di Hallowen ?

Note:

Difficoltà bassa

cottura torta 35 minuti

20 minuti di preparazione per la torta

15 minuti di preparazione per la ganache al cioccolato e 10 per la decorazione ragnatela

Ingredienti per la torta:

280 gr. farina
120 gr. zucchero di canna
3 cucchiai di cacao amaro di ottima qualità
90 gr. burro
2 uova grandi
250 ml latte
3 cucchiaini di lievito in polvere per dolci
2 cucchiai di yogurt intero non zuccherato
1 pizzico di sale
1 stampo a cerniera per torte diam. 20
burro e farina per ungere lo stampo

Ingredienti per la ganache al cioccolato:

120 ml. panna liquida fresca
160 gr. cioccolato fondente 70%

Ingredienti per la guarnitura al cioccolato bianco:

60 gr. cioccolato bianco
1 sac a poche

Preparazione:

Iniziate con l’accendere subito il forno a 180° ventilato.
Preparate due contenitori: uno per gli ingredienti secchi ed uno per gli ingredienti liquidi.
Nel primo contenitore versate la farina setacciata con il lievito ed il cacao, lo zucchero ed il pizzico di sale.
Nel secondo contenitore versate le uova sbattute, il latte, il burro fuso e lo yogurt.
Amalgamate e versate il composto nel primo contenitore.
Mescolate bene con un mixer e/o una frusta.
A questo punto versate il composto nello stampo della tortiera precedentemente imburrato e infarinato.
Infornate e calcolate circa 35 minuti di cottura (fate la prova con uno stuzzicadenti).
Una volta sfornata, fatela raffreddare e dedicatevi alla ganache al cioccolato fondente.

Versate la panna liquida in un pentolino antiaderente e quando bolle versatevi il cioccolato spezzettato. Mescolate con cura finché il cioccolato non si scioglie del tutto e togliete dal fuoco. Togliete la torta dallo stampo e disponetela su una gratella. Versate quindi il cioccolato sulla torta, prestando attenzione a non scottarvi e livellate la superficie e il bordo con una spatolina. Fatela raffreddare per circa 10 minuti e ponetela in frigorifero. A questo punto siete pronti per la parte divertente, la decorazione con il cioccolato bianco. Io ho disegnato una ragnatela ma potete sbizzarrirvi come preferite, pipistrelli, zucche … sempre rimanendo in tema Halloween e se avete bimbi, potete far divertire loro ! 🙂

Fate sciogliere il cioccolato bianco spezzettato nel microonde oppure in un pentolino antiaderente a bagnomaria (ponete il pentolino con il cioccolato in un altro più grande in cui avrete versato dell’acqua portando a bollore. In questo modo il cioccolato non sarà direttamente esposto al calore forte della fiamma e non si rovinerà).

Estraete la torta dal frigorifero. Versate quindi il cioccolato bianco in una sac a poche con beccuccio fine ed iniziate a decorare 🙂 Alla fine della decorazione riponete la torta in frigorifero (copritela perché non assorba gli odori) e  toglietela un 5 minuti prima di servirla.

Non mi rimane che augurare a tutti voi un Super Gustoso Halloween ! 🙂

 

 

 

 

 

 

Crostatine lamponi, fragole e fragoline di bosco

Crostatine con marmellata
Crostatine lamponi, fragole e fragoline di bosco

Queste crostatine con marmellata di lamponi, fragole e fragoline di bosco di Rigoni di Asiago vi porterà una brezza estiva che ahimè ci siamo lasciati ormai alle spalle. Sono ottime come dolce dopo cena oppure per una merenda per i bimbi 🙂

La frolla è facile da fare e risulta morbida e delicata.  Con questa ricetta avrete sei ottime crostatine da poter offrire, perché no, alle vostre amiche per un ritrovo pomeridiano davanti una buona tazza di tè inglese.

Note:

Difficoltà bassa

preparazione semplice

Cottura 20 minuti

Ingredienti:

200 gr. farina 00

40 gr. farina di nocciole

1 uovo

100 gr. burro

70 gr. zucchero semolato

10 gr. lievito in polvere per dolci

1 baccello di vaniglia

q.b. marmellata di lamponi di Rigoni di Asiago

q.b. marmellata di fragole e fragoline di bosco di Rigoni di Asiago

un pizzico di sale

Preparazione:

Per la preparazione della pasta frolla potete vedere il procedimento anche nella ricetta dei Biscotti nocciole e cocco.

Iniziate tritando finemente le nocciole con un mixer. Impastate il burro ammorbidito con lo zucchero e unite successivamente l’uovo. Aggiungete il pizzico di sale, la farina insieme al lievito, i semi di baccello di vaniglia (incidete per il lungo il baccello e ricavatene la polpa) e la farina di nocciole. Amalgamate bene il tutto e ricavate il panetto di frolla. Avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per una mezz’ora. Accendete il forno a 160° ventilato e prendete gli stampini monoporzione per le crostatine con diametro base di 10 cm e altezza 2 cm 🙂

Imburrate ed infarinate gli stampini e prendete dal frigorifero il panetto di frolla.

Con il mattarello lavorate la frolla su una spianatoia infarinata fino ad avere uno spessore di circa mezzo centimetro. Ricavate con un tagliapasta dei cerchi di pasta di circa 14 cm di diametro con i quali rivestire gli stampini. Fateli aderire bene agli stampini ed eliminate con il mattarello gli eccessi di pasta dai bordi. Non bucherellate la superficie perché la marmellata potrebbe uscire sul fondo in fase di cottura e fare attaccare la pasta frolla agli stampini ! Quindi riempite gli stampini di marmellata alternando tra lamponi e fragole/fragoline di bosco 🙂 Utilizzate la pasta frolla avanzata per creare le decorazioni, potete sbizzarrirvi con stelle, fiori, cuoricini oppure con le classiche righe 🙂 Adagiate gli stampini su una leccarda ed infornate.

Fate cuocere per circa18/20 minuti (fino a quando saranno dorate) e poi sfornate facendole raffreddare.

Prima di servire se preferite, potete spolverizzare le crostatine con dello zucchero a velo 🙂

 

 

 

Maltagliati con crema di gorgonzola e noci

Maltagliati con crema di gorgonzola e noci
Maltagliati con crema di gorgonzola e noci

E’ vero per questioni di tempo e di praticità solitamente la pasta fatta in casa la prepariamo nelle grandi occasioni come a Natale oppure a Pasqua ma a volte basta veramente poco per creare un primo piatto ricco di sapori e di gran gusto. 🙂

Quindi se volete stupire con un primo piatto super “slurposo” armatevi di spianatoia, mattarello e rotellina oppure delle vostra macchina per stendere la pasta 🙂 Io solitamente la preparo a mano perché è un ottimo antistress ! 🙂

Passiamo agli ingredienti e alla preparazione:

Ingredienti per 4 pp.:

Per la pasta:

200 gr. Farina tipo 1 Molino Grassi

50 gr. Farina di semola rimacinata di grano duro La Molisana

150 ml. acqua

Un pizzico di sale grosso

Per la salsa di gorgonzola:

3 etti Gorgonzola Dop dolce

200 ml panna liquida

40 gr. burro

16 gherigli di noci + 8 gherigli di noci per la guarnitura

q.b. olio evo

q.b. sale

Preparazione:

In un contenitore setacciate le due farine insieme al pizzico di sale grosso.

Iniziate a versare pian piano l’acqua e impastate. Trasferite l’impasto sulla spianatoia infarinata e lavorate in modo da avere una pasta morbida. Fate la solita palla e lasciate riposare un 10 minuti. Nel frattempo mettete l’acqua a bollire per la pasta. Riprendete la palla di pasta e iniziate a stenderla con il mattarello, la pasta deve essere sottile, non spessa perché in cottura tenderà a crescere.

Prendete la rotellina e divertitevi a ritagliate i “maltagliati”. Con la rotella eseguite delle listarelle e poi tagliate in diagonale in modo da avere dei piccoli rombi. Lasciate riposare per un attimo i maltagliati e preparate la salsa al Gorgonzola.

In un saltapasta fate scaldare il burro, unite il Gorgonzola tagliato a tocchetti e sempre mescolando aggiungete la panna e i gherigli di noci. Aggiustate di sale e abbassate la fiamma. Versate un filo d’olio nell’acqua salata in ebollizione e versatevi i maltagliati. Ci vorranno 3 minuti, quando salgono a galla sono pronti. Scolate i maltagliati con una schiumarola e disponeteli con delicatezza nella crema di Gorgonzola. Fate saltare e spegnete.

Fate riposare 2/3 minuti e poi impiattate decorando ogni piatto con 2 gherigli di noci 🙂

 

 

 

 

 

Zuppa estiva con mix di semi di quinoa e riso e chicchi di kamut

Una zuppa multi-stagione
Zuppa estiva con semi di quinoa e riso e chicchi di kamut

E come promesso ecco la ricetta della zuppa estiva con il mix di semi di quinoa e riso Flora e chicchi di kamut 🙂

Questa è una zuppa estiva nel senso che può essere servita fredda ma è ottima anche d’inverno quindi è una ricetta multi stagione ! 🙂 Aspetto i vostri commenti !

Ingredienti per 6 pp:

2 lt. brodo di verdure preparato in precedenza e filtrato

80 gr. mix di semi di quinoa e riso Flora

80 gr. chicchi di Kamut già ammollato in precedenza

2 scalogni

2 carote

2 gambi di sedano

4 pomodori tipo a grappolo

4 patate medie

1 rametto di salvia

1 rametto di rosmarino

1 rametto di timo

3/4 foglie menta fresca

q.b. burro

q.b. sale grosso

q.b. olio evo

q.b. pepe nero

Preparazione:

Questa è una preparazione molto semplice, potete metterla sul fuoco e dedicarvi ad altro mentre cuoce 🙂

Iniziate con il trito per il soffritto: tritate il sedano, le carote e gli scalogni.  Nel mentre tagliate anche le patate sbucciate in tocchi di 2 cm cercando di mantenere le stesse dimensioni e anche i pomodori a spicchi.

In una pentola antiaderente unite una/due noci di burro e un cucchiaio da tavola di olio evo. Appena soffrigge aggiungete il trito con gli scalogni e in contemporanea il mix di quinoa e semi di riso e il kamut scolato.

Fate tostare e rosolare e unite quindi tutto il brodo. Aggiungete le patate, i pomodori e gli odori. Salate e pepate e portate a bollore. Appena bolle abbassate la fiamma e fate cuocere con coperchio per circa 35-40 minuti.

Quando è pronta spegnete il fuoco e fatela raffreddare.

Prima di impiattare potete abbrustolire delle fette di pane e servire la zuppa con una fetta di pane e un filo d’olio evo per ogni commensale.

Se volete dare un pizzico di sapore in più alla zuppa potete aggiungere dei dadini di guanciale nel soffritto, il gusto ci guadagnerà ! 🙂 Io ho aggiunto insieme alle patate anche una carota tagliata a rondelle per dare più colore.

Per il vino vi consiglio una bottiglia di Bardolino Chiaretto per la versione a freddo, se invece gustate la zuppa calda allora un ottimo Barbera 🙂