Zuppa estiva con mix di semi di quinoa e riso e chicchi di kamut

Una zuppa multi-stagione
Zuppa estiva con semi di quinoa e riso e chicchi di kamut

E come promesso ecco la ricetta della zuppa estiva con il mix di semi di quinoa e riso Flora e chicchi di kamut 🙂

Questa è una zuppa estiva nel senso che può essere servita fredda ma è ottima anche d’inverno quindi è una ricetta multi stagione ! 🙂 Aspetto i vostri commenti !

Ingredienti per 6 pp:

2 lt. brodo di verdure preparato in precedenza e filtrato

80 gr. mix di semi di quinoa e riso Flora

80 gr. chicchi di Kamut già ammollato in precedenza

2 scalogni

2 carote

2 gambi di sedano

4 pomodori tipo a grappolo

4 patate medie

1 rametto di salvia

1 rametto di rosmarino

1 rametto di timo

3/4 foglie menta fresca

q.b. burro

q.b. sale grosso

q.b. olio evo

q.b. pepe nero

Preparazione:

Questa è una preparazione molto semplice, potete metterla sul fuoco e dedicarvi ad altro mentre cuoce 🙂

Iniziate con il trito per il soffritto: tritate il sedano, le carote e gli scalogni.  Nel mentre tagliate anche le patate sbucciate in tocchi di 2 cm cercando di mantenere le stesse dimensioni e anche i pomodori a spicchi.

In una pentola antiaderente unite una/due noci di burro e un cucchiaio da tavola di olio evo. Appena soffrigge aggiungete il trito con gli scalogni e in contemporanea il mix di quinoa e semi di riso e il kamut scolato.

Fate tostare e rosolare e unite quindi tutto il brodo. Aggiungete le patate, i pomodori e gli odori. Salate e pepate e portate a bollore. Appena bolle abbassate la fiamma e fate cuocere con coperchio per circa 35-40 minuti.

Quando è pronta spegnete il fuoco e fatela raffreddare.

Prima di impiattare potete abbrustolire delle fette di pane e servire la zuppa con una fetta di pane e un filo d’olio evo per ogni commensale.

Se volete dare un pizzico di sapore in più alla zuppa potete aggiungere dei dadini di guanciale nel soffritto, il gusto ci guadagnerà ! 🙂 Io ho aggiunto insieme alle patate anche una carota tagliata a rondelle per dare più colore.

Per il vino vi consiglio una bottiglia di Bardolino Chiaretto per la versione a freddo, se invece gustate la zuppa calda allora un ottimo Barbera 🙂

 

 

 

 

Risotto pere e taleggio

Risotto pere e taleggio
Risotto pere e taleggio

Il risotto con pere e taleggio è ideale per una cena romantica oppure per una serata con ospiti ! L’effetto wow sarà assicurato basta abbinarci un vino di ottima qualità 🙂

Passiamo subito agli ingredienti, l’unico accorgimento da usare è utilizzare un taleggio Dop !

Ingredienti per 4 pp.:

250 gr. riso Carnaroli

2 pere Abate medie dimensioni

50 gr. formaggio Taleggio Dop

1 lt. brodo vegetale (preparato in precedenza)

1 bicchiere di vino bianco

1 cipolla bionda media

q.b. burro

q.b prezzemolo fresco

Preparazione:

Iniziate con il pulire e tagliare a dadini le pere e il taleggio e tenete da parte. Affettate anche la cipolla.

Mettete a scaldare il brodo vegetale preparato in precedenza e unite in una casseruola una noce abbondante di burro e soffriggete la cipolla a fuoco medio e quando sarà trasparente unite il riso.

Fate tostare e poi sfumate con il vino bianco.

Appena sarà evaporato l’alcol del vino, bagnate con una mestolata di brodo vegetale caldo e unite le pere tagliate a dadini. Tenete sempre mescolato e aggiungete man mano il brodo fino a cottura del riso (18 minuti).

A cottura ultimata togliete dal fuoco e mantecate il risotto con il taleggio.

Servite spolverizzando il risotto con una manciata di prezzemolo fresco e accompagnate con un ottimo Prosecco di Valdobbiadene 🙂

 

 

 

 

 

 

Barrio De Tango: Griglieria Argentina

Griglieria Argentina

Sublime è l’unico termine che mi viene in mente per descrivere questa griglieria argentina 🙂

Situata in pieno centro storico della rinomata città degli amaretti, la griglieria argentina “Barrio De Tango” è un must per gli amanti del genere, dalla carne sino ai dolci e al dopo caffè !

Il locale si presenta casual ma raffinato, con le pezzature della carne in mostra in vetrina e la griglia a vista. Molto bella ed accogliente la veranda esterna riscaldata.

Il servizio è ottimo, con eccellente preparazione sui tagli della carne, sulle bevande (vino/birra) e sui liquori 🙂

Il mio consiglio è di non esagerare con gli antipasti perché si rischia di non gustare appieno la portata principale. Io preferisco il controfiletto ma volendo potete ordinare la grigliata mista in modo da poter degustare diversi tagli di carne !

E se avete figli non preoccupatevi, i kid’s menu fanno al caso vostro oppure potete optare per dei gustosi enormi hamburger con patate annesse 🙂

Non è a buon mercato ma il conto rispecchia in toto l’eccellenza e la qualità della cucina !

D’obbligo la prenotazione ! 🙂

http://www.barriodetango-saronno.com/

Se decidete di gustarvi la cucina del Barrio Del Tango, non mancate di farmi sapere i vostri commenti 🙂

 

Polpo con le patate

polpo-con-le-patate

Eccoci con un’ottima ricetta leggera e salutare 🙂

Il famoso Polpo con le patate, un must quando si parla di cucina di mare !

Facilissimo da preparare e consigliato anche come antipasto per un’ottima cena a base di pesce.

Ma, bando alle ciance e diamoci da fare 🙂

Ingredienti per 4 pp:

1.3 kg. di polpo freschissimo e già pulito

1 carota

1 gambo di sedano

1 pizzico di sale grosso

4 patate grosse

1 mazzetto di prezzemolo fresco

q.b. olio evo

Procedimento:

Iniziate con lo sciacquare sotto acqua corrente il polpo o i due polpi (io ne ho comprati due).

Sbattete con forza il polpo su un tagliere in modo da ammorbidire le fibre.

In una pentola molto capiente, aggiungete il polpo, la carota già pulita, il gambo di sedano tagliato in due e un pizzichino di sale grosso e coprite il tutto con acqua fredda.

Mettete a bollire e quando giunge a bollore, abbassate la fiamma al minimo e incoperchiate. Fate cuocere per circa 1h e 20 minuti, avendo cura di mescolare ogni tanto il polpo.

Nel frattempo mettete le patate a bollire in una casseruola con acqua fredda. Anche qui portate a bollore, poi abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 40 minuti.

Bene adesso che tutto cuoce, potete anche rilassarvi, magari leggendo qualche bel libro oppure semplicemente gustandovi un ottimo tea inglese 🙂

A qualche minuto di cottura delle patate, mondate il prezzemolo e tagliatelo finemente.

Scolate le patate e fatele raffreddare per circa 10 minuti abbondanti. Pelate le patate e tagliatele a tocchetti irregolari ponendole in un recipiente da portata.

Quando il polpo è cotto, spegnete il fuoco e estraetelo dalla pentola con delle pinze. Poggiatelo nello scolapasta e passatelo sotto l’acqua fredda in modo da togliere la pelle.

Su un’asse da lavoro, tagliate a pezzi grossolani il polpo e uniteli alle patate già tagliate.

Insaporite con prezzemolo, un pizzico di sale fino e abbondante olio evo.

Potete portare direttamente in tavola e servire a piacere oppure potete sbizzarrirvi e creare una composizione per ogni piatto di portata 🙂 Accompagnate con una buona bottiglia di Chiaretto classico del lago di Garda 🙂

Semplice vero ? 🙂