Il mio Gazpacho Classico

Gazpacho Classico

E con l’arrivo dell’estate Vi propongo una ricetta freschissima, un piatto unico spagnolo tipico dell’Andalusia, il Gazpacho Classico 🙂

Gli ingredienti di questo piatto sono tipici della cucina mediterranea come i pomodori, i peperoni, la cipolla, l’aglio e ovviamente l’olio extra vergine d’oliva.

Io preferisco la versione classica perché non prevede l’utilizzo dell’aglio e l’accompagno con delle fette di focaccia leggermente tostata sulla griglia. Imperativo servirlo freddo con l’aggiunta di cubetti di ghiaccio !

Tutto quello che vi occorre è un buon frullatore o mixer ed il gioco è fatto 🙂

Ingredienti:

  • 1 kg. pomodori maturi
  • 200 gr. pane avanzato
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone verde
  • 1 cipolla bianca piccolina
  • 1 dl olio extra vergine d’oliva
  • 1/2 dl di aceto
  • 1 bicchiere d’acqua
  • q.b. sale grosso
  • q.b. cubetti di ghiaccio

Preparazione:

Iniziate con mettere in ammollo il pane a tocchetti in un pochino di acqua. Nel frattempo lavate, pulite e tagliate a pezzetti i pomodori, i peperoni (privati dei semini) e la cipolla.

Disponete tutti gli ingredienti nel mixer o frullatore insieme all’aceto e iniziate a frullare aggiungendo quindi un bicchiere d’acqua, l’olio evo e giusto un pochino di sale grosso.

Emulsionate bene e disponete in un contenitore capiente, mettete quindi in frigorifero a raffreddare.

Poco prima di servire, tagliate la focaccia a quadratoni e fatela gratinare su una griglia.

Trasferite quindi il Gazpacho Classico nei piatti da portata nei quali avrete aggiunto per ognuno la focaccia tostata e 3-4 cubetti di ghiaccio 🙂 🙂

Il Gazpacho ha un colore accattivante e come tutte le ricette “colorate” è ricco di vitamine e sali minerali, adatto quindi anche ai bambini che ne sapranno apprezzare la freschezza !

E se le vostre lenti vi “tradiscono” in cucina, date un’occhiata a LENTICO ! ne avete per tutti i gusti 🙂 🙂

Dalle lenti giornaliere/mensili a quelle ad hoc anche per gli sportivi e le soluzioni/colliri per prenderci cura di noi stessi 🙂 E con il codice sconto grazie3 avrete uno sconto di 3 euro su una spesa di 25 euro !

clicca sul banner per andare su Lentico.it

Torta salata con prosciutto cotto arrosto e Brie

Torta salata con prosciutto cotto arrosto e Brie

Oggi vi propongo la ricetta della Torta salata con prosciutto cotto arrosto e Brie. Ha un gusto delicato ed è ideale come antipasto o come piatto unico.

Un piatto multi stagione poiché si può gustare freddo in estate e caldo in inverno. Facilissima da preparare, piacerà anche ai palati più esigenti 🙂

Ingredienti:

  • 600 gr. mix spinaci e biete
  • 1 disco pasta sfoglia già pronta all’uso
  • 250 gr. ricotta vaccino
  • 130 gr. Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 6 fette di prosciutto cotto arrosto
  • 150 gr. formaggio Brie
  • 90 gr. sticks prosciutto cotto
  • 2 uova
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. erbe di Provenza
  • q.b. fiocchi di burro
  • q.b. Parmigiano Reggiano grattugiato per la gratinatura

Procedimento:

Mettete a bollire il misto di spinaci e biete in una pentola capiente con acqua salata. Fate bollire per circa 15 minuti poi scolate le verdure sotto l’acqua fredda e lasciate da parte.

Nel frattempo tagliate il formaggio Brie in fettine non troppo sottili.

Quindi strizzate bene le verdure in modo da far uscire l’acqua in eccesso.

In una ciotola dai bordi alta, raccogliete le verdure strizzate, la ricotta, le uova sbattute, il formaggio grattugiato, gli sticks di prosciutto e una manciata di erbe di Provenza.

Amalgamate bene e aggiustate di sale e pepe.

Accendete il forno statico funzione sopra e sotto a 200°.

Disponete in una teglia rotonda a cerniera, il disco di pasta sfoglia con la sua carta da forno e praticate sulla superficie dei forellini con i rebbi di una forchetta.

Versate un pochino della farcia avendo cura di ricoprire tutta la superficie. Disponete quindi le prime tre fette di prosciutto cotto arrosto e poi sovrapponete le altre fette. Ricoprite il tutto con la farcia rimasta, livellando bene il composto. Quindi disponete sulla superficie le fettine di formaggio Brie, schiacciandole leggermente nel composto.

Spolverizzate con il formaggio grattugiato e unite dei fiocchetti di burro.

Infornate e fate cuocere per circa 35/40 minuti.

Quando la torta salata è cotta, sfornate e fate intiepidire prima di gustarla 🙂

Crespelle Natalizie di grano saraceno

crespelle-natalizie-di-grano-saraceno

Eccoci, ormai siamo agli sgoccioli, ultime corse per i regali e ultimi preparativi per il Natale ! 🙂

E se ancora non avete deciso cosa cucinare per Natale oppure per Santo Stefano, Vi propongo un primo piatto originale, molto delicato e ideale per tutti, grandi e piccini 🙂

E’ un po’ una rivisitazione dei famosi Pizzoccheri, con l’aggiunta di scamorza affumicata per dare quel quid in più!

Vi suggerisco di preparare le crespelle la sera prima per il pranzo del giorno dopo oppure la mattina per la sera perché l’impasto deve riposare in frigorifero almeno un’ora.

Bando alle ciance e “gustatevi” la ricetta !

Ingredienti per 12 crespelle:

Impasto per le crespelle:

2 uova

140 gr. farina di grano saraceno

140 gr. farina 00

250 ml. latte intero

250 ml. acqua naturale fredda

1 cucchiaio da tavola di olio evo

1 cucchiaino da caffè di sale fino

burro per ungere la padella delle crepes

Farcia per le crespelle:

2 patate bianche grosse

500 gr. tra erbette, indivia Scarola, spinaci e verza

100 gr. scamorza affumicata grattugiata

1 scalogno

q.b. sale fino

q.b. pepe

q.b. olio evo

Besciamella al Casera:

700 ml. latte intero

70 gr. burro

70 gr. farina

100 gr. formaggio Casera

1 pizzico sale fino

1 pizzico pepe

Per la fase di cottura:

q.b Parmigiano Reggiano grattugiato

q.b. fiocchetti di burro

Procedimento:

Iniziate con la preparazione della pastella per le crespelle.

In un recipiente unite le due farine setacciate, le due uova sbattute precedentemente, il sale fino, il cucchiaio d’olio e il latte. Iniziate a mescolare unendo a filo l’acqua. Quando l’impasto risulterà ben amalgamato coprite il recipiente con la pellicola e ponetelo in frigorifero per un’ora.

Nel frattempo dedicatevi alla farcia:

mettete sul fuoco le patate e fate cuocere per circa 30-40 minuti. Una volta cotte, scolatele e fatele raffreddare prima di pelarle.

Mettete sul fuoco anche le verdure dopo averle mondate e tagliate a tocchetti. Fatele cuocere per circa 15 minuti e poi scolatele, avendo cura di eliminare l’acqua in eccesso.

In una padella unite un filo d’olio e soffriggete lo scalogno con le verdure. Salate e pepate a vs. piacere. Fate saltare per circa 10 minuti e poi togliete dal fuoco. A questo punto pelate anche le patate. Unite quest’ultime e le verdure in un recipiente e amalgamate bene aggiungendo anche la scamorza affumicata.

A questo punto potete dedicarvi alla besciamella al Casera:

In un tegame antiaderente, fate sciogliere dolcemente il burro. Quando sfrigola, spostate il tegame dal fuoco e aggiungete la farina. Rimettete sul fuoco e mescolate con una frusta finché quest’ultima non avrà un colore leggermente dorato. Versate il latte e il Casera. Salate e pepate e, tenendo mescolato, portate a cottura (circa 15 minuti). Spostate la besciamella dal fuoco e fate raffreddare.

Ora potete preparare le crespelle ! 🙂

Ponete sul fuoco la padella da crepes avendo cura di ungerla ogni tanto con un tocchettino di burro ! Prendete la pastella dal frigorifero e mescolatela. Con un mestolo versate l’impasto nella padella avendo cura di ruotare la padella in modo che la pastella si distribuisca uniformemente sulla superficie. Come dimensione delle crespelle rimanete su un 10-12 cm di diametro max.

Cuocete la prima crespella per circa 2 minuti, poi rigiratela e cuocetela ancora per altri 2 minuti.

Procedete così finchè non terminate la pastella, avendo cura di adagiare le crespelle su un asse di legno.

Adesso potete passare alla farcia delle crespelle:

Stendete sulla superficie di ogni crespella la farcia e arrotolatela su se stessa, formando così un “rotolino”. Preparate tutte le crespelle alla stesso modo. Nel frattempo accendete il forno a 180° gr. funzione statico e munitevi di teglia da forno con bordi alti.

Glassate la superficie della teglia con un velo generoso di besciamella al Casera.

Disponete le crespelle accostate tra di loro e ricoprite con la besciamella.

Cospargete con Parmigiano Grattugiato e fiocchetti di burro.

Infornate e fate cuocere per circa 25 minuti.

Servite accompagnando con un ottimo vino della Valtellina, tipo “Inferno doc.” oppure un “Grumello doc.”

Non mi rimane che …. farvi gli auguri di buone feste !!! 🙂

 

 

 

 

 

Zuppa di cipolle alla valtellinese

zuppa di cipolle 2Rieccoci dopo una pausa, con nuove e golose ricette.

Oggi vi propongo una ricetta in tema autunnale/invernale dato che ormai è arrivato il freddo.. si tratta della zuppa di cipolle rivisitata in stile valtellinese 🙂

Ingredienti x 4 p.:

6 cipolle bionde grandi

100 gr. burro

2 lt. brodo vegetale

8 fette di pane casereccio

300 gr. bitto

2 1/2  cucchiai da tavolo farina 00

q.b. sale e pepe

Tempo di cottura: 2h. circa

 Procedimento:

Armandovi di pazienza, tagliate  a rondelle sottili tutte le cipolle, raccogliendole in una grossa ciotola. Disponete il burro in una casseruola capiente e fatelo sciogliere.

Aggiungete le cipolle tagliate e fatele soffriggere, mescolando per bene, fino a quando non saranno belle dorate. A questo punto, unite il brodo vegetale fino a coprire tutte le cipolle.

Portate ad ebollizione e non appena raggiunto, abbassate il fuoco, salate e pepate, incoperchiate e fate cuocere per circa un’ora e mezza.

Nel frattempo tagliate il bitto a lamelle e fate tostare le fette di pane casareccio.

Trascorsa l’ora e mezza, usando un colino, spolverizzate due cucchiai e mezzo di farina 00 nella zuppa di cipolle in cottura, alzate la fiamma e mescolando, fate cuocere ancora per circa 20 minuti.

La zuppa dovrà addensarsi, il suo volume sarà circa la metà di quello iniziale e le cipolle saranno praticamente trasparenti.

Spegnete e preparatevi per l’impiattamento:

Usate fondi in terracotta e per ognuno di essi, disponete una fetta di pane casareccio sul fondo, ricoprite con una manciata di lamelle di bitto, versate la zuppa e completate con un altro pezzetto di pane e qualche scaglia di bitto.  Procedete così per tutti i vostri ospiti.

Accompagnate il tutto con una buona bottiglia di “Inferno” oppure di “Sassella”-