Cheesecake Pan di Stelle

Cheesecake Pan di Stelle

Eccola, la Cheesecake Pan di Stelle 🙂

L’ho preparata per il compleanno di mio figlio, visto che adora i biscotti Pan di Stelle, ho voluto fargli una sorpresa tutta da gustare 🙂 E’ facile da preparare, non necessita di cottura e il risultato è un dolce da gustare in famiglia, con le amiche o semplicemente per un dolcetto dopo cena 🙂

Per preparare questa Cheesecake Pan di Stelle vi serviranno, oltre ai biscotti Pan di Stelle, anche la Crema Pan di Stelle che sarà amalgamata insieme alla panna e al mascarpone.

Ma passiamo subito agli ingredienti:

Per la base:

  • 400 gr. biscotti Pan di Stelle
  • 130 gr. burro

Per la farcia:

  • 450 ml. panna da montare
  • 400 gr. mascarpone fresco
  • 2 cucchiai da tavola rasi di zucchero a velo
  • 2 cucchiai da tavola di crema Pan di Stelle

Per la decorazione:

  • q.b. biscotti Pan di Stelle
  • q.b. cacao amaro in polvere
  • q.b. Crema Pan di Stelle
  • q.b. pasta di zucchero
  • formine a forma di stella

Occorrente:

  • stampo per torte a cerniera diam. 26 cm
  • mixer

Procedimento:

Iniziate con il frullare nel mixer i biscotti Pan di Stelle e tenete da parte. Sciogliete quindi il burro a bagnomaria oppure con il microonde.

Versate in un recipiente la farina di biscotti e il burro fuso e amalgamate bene. Rivestite il fondo dello stampo con carta da forno e ricopritelo con il composto di biscotti frullati e il burro. Cercate di creare anche un bordo e compattate bene il composto. Ponete quindi in frigorifero per almeno mezz’ora, avendo cura di ricoprire con una pellicola in modo che non assorba odori.

Nel frattempo montate la panna con lo zucchero a velo e aggiungete man mano il mascarpone e per ultimo la crema di Pan di Stelle fino ad ottenere una crema.

Riprendete la base dal frigorifero e versatevi il composto di panna e mascarpone appena fatto. Livellate bene e riponete in frigorifero per almeno un’ora.

Nel frattempo stendete la pasta di zucchero aiutandovi con un mattarello su un piano di lavoro ricoperto da carta da forno e ricavate, con l’ausilio di stampini, alcune stelline. Tenetele da parte in luogo fresco.

Passata l’ora, riprendete il dolce dal frigorifero e toglietelo delicatamente dallo stampo a cerniera. Pronti per la decorazione ? 🙂

Iniziate a decorare il bordo della cheesecake “attaccando” una fila di biscotti Pan di Stelle aiutandovi spalmando i biscotti con una goccia di crema Pan di Stelle.

Spolverizzate la superficie con il cacao amaro e decoratela con le stelle che avrete precedentemente preparato con la pasta di zucchero.

Ed ora servite e gustatevi la Cheesecake Pan di Stelle 🙂

Torta salata con prosciutto cotto arrosto e Brie

Torta salata con prosciutto cotto arrosto e Brie

Oggi vi propongo la ricetta della Torta salata con prosciutto cotto arrosto e Brie. Ha un gusto delicato ed è ideale come antipasto o come piatto unico.

Un piatto multi stagione poiché si può gustare freddo in estate e caldo in inverno. Facilissima da preparare, piacerà anche ai palati più esigenti 🙂

Ingredienti:

  • 600 gr. mix spinaci e biete
  • 1 disco pasta sfoglia già pronta all’uso
  • 250 gr. ricotta vaccino
  • 130 gr. Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 6 fette di prosciutto cotto arrosto
  • 150 gr. formaggio Brie
  • 90 gr. sticks prosciutto cotto
  • 2 uova
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. erbe di Provenza
  • q.b. fiocchi di burro
  • q.b. Parmigiano Reggiano grattugiato per la gratinatura

Procedimento:

Mettete a bollire il misto di spinaci e biete in una pentola capiente con acqua salata. Fate bollire per circa 15 minuti poi scolate le verdure sotto l’acqua fredda e lasciate da parte.

Nel frattempo tagliate il formaggio Brie in fettine non troppo sottili.

Quindi strizzate bene le verdure in modo da far uscire l’acqua in eccesso.

In una ciotola dai bordi alta, raccogliete le verdure strizzate, la ricotta, le uova sbattute, il formaggio grattugiato, gli sticks di prosciutto e una manciata di erbe di Provenza.

Amalgamate bene e aggiustate di sale e pepe.

Accendete il forno statico funzione sopra e sotto a 200°.

Disponete in una teglia rotonda a cerniera, il disco di pasta sfoglia con la sua carta da forno e praticate sulla superficie dei forellini con i rebbi di una forchetta.

Versate un pochino della farcia avendo cura di ricoprire tutta la superficie. Disponete quindi le prime tre fette di prosciutto cotto arrosto e poi sovrapponete le altre fette. Ricoprite il tutto con la farcia rimasta, livellando bene il composto. Quindi disponete sulla superficie le fettine di formaggio Brie, schiacciandole leggermente nel composto.

Spolverizzate con il formaggio grattugiato e unite dei fiocchetti di burro.

Infornate e fate cuocere per circa 35/40 minuti.

Quando la torta salata è cotta, sfornate e fate intiepidire prima di gustarla 🙂

Plumcake alle mele

ricetta plumcake alle mele
Plumcake alle mele

Rieccomi dopo una breve pausa con un dolce soffice e gustoso, il Plumcake alle mele 🙂

Io l’ho preparato alle mele, con l’olio di semi al posto del burro e ho aggiunto lo yogurt. Il Plumcake alle mele è un dessert versatile, potete prepararlo semplicemente al gusto di limone oppure con la frutta secca o candita, insomma potete dar sfogo alla vostra fantasia e al vostro gusto 🙂 Molto facile da realizzare è ideale a colazione e merenda.

Ingredienti:

  • 220 gr. farina 00
  • 3 mele
  • 150 gr. zucchero semolato
  • 100 ml. olio di semi
  • 30 ml. di latte
  • il succo di 1 limone
  • q.b. scorza di limone
  • 2 uova
  • 125 gr. yogurt bianco intero
  • 16 gr. lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • q.b. cannella in polvere
  • q.b. zucchero a velo
  • uno stampo da plumcake 24×10 cm.

Come preparare il Plumcake alle mele:

Iniziate con lo sbucciare ed eliminare il torsolo alle due mele, (tenete la terza mela per la decorazione finale). Grattugiatene gran parte e tagliate a cubetti la restante parte. Raccoglietele in un contenitore al quale aggiungerete il succo di limone e un pochino di zucchero (tenete da parte il restante zucchero) e se vi piace anche un pochino di cannella in polvere.

Nel frattempo accendete il forno ventilato a 180°.

Versate in un contenitore le due uova e il restante zucchero e la scorza del limone. Montate bene con uno sbattitore elettrico e aggiungete a filo l’olio di semi, il latte ed infine lo yogurt. Amalgamate bene il tutto e unite la farina setacciata con il lievito e il pizzico di sale.

Cospargete le mele con un po’ di farina (così non affonderanno nel dolce in cottura) ed unitele all’impasto mescolando delicatamente.

Imburrate ed infarinate lo stampo da plumcake (misura 24×10) e versatevi il composto, avendo cura di livellare bene. Pulite l’ultima mela, eliminate il torsolo e tagliatela a fettine sottili. Disponete quindi le fettine di mele sulla superficie del dolce e cospargetele con un pochino di zucchero.

Infornate e fate cuocere per circa 45-50 minuti fino a quando il plumcake sarà ben dorato. (verificate comunque la cottura infilando uno stecchino all’interno del dolce, se uscirà asciutto allora sarà pronto).

Sfornate e decorate con una spolverata di zucchero a velo 🙂

Sempre per rimanere in tema di mele 🙂 vi consiglio un ottimo Succo di Mela direttamente dal Trentino ! :

Succo di Mela Biosudtirol

Succo di mela ottenuto direttamente da mele da tavola.
Varietà delle mele : Braeburn, Fuji, Pinova

Acquistabile direttamente su Eccellenze Del Gusto con lo sconto CUCINA10

Spaghetti alla carbonara

Spaghetti alla carbonara
Spaghetti alla carbonara

Gli Spaghetti alla carbonara, la pasta più amata dagli Italiani e non solo 🙂

Un primo piatto di origine laziale, il connubio perfetto tra gusto e semplicità, infatti gli ingredienti sono pochi e di qualità: spaghetti, uova, guanciale, pepe nero e Pecorino Romano. Facilissima da preparare e pronta in 15 minuti 🙂

Io la preparo così:

Ingredienti per 4 pp.:

  • 320 gr. spaghetti
  • 4 tuorli
  • 150 gr. Guanciale
  • 50 gr. Pecorino Romano grattugiato
  • q.b. pepe nero

Procedimento:

Mettete sul fuoco una pentola con acqua salata per gli spaghetti. Nel frattempo tagliate a striscioline il guanciale avendo cura di rimuovere la cotenna.

Mettete a rosolare il guanciale in una padella antiaderente (senza aggiungere assolutamente olio perchè è già di per sé saporito e grasso) e fate cuocere a fiamma media.

Intanto versate gli spaghetti e portate a cottura. Nel frattempo spegnete il guanciale e tenetelo da parte.

Ora separate gli albumi dai tuorli e disponete quest’ultimi in un recipiente capiente. Unite ai tuorli la maggior parte del Pecorino grattugiato e amalgamate bene.

A cottura ultimata, scolate gli spaghetti e versateli nel recipiente dove avete precedentemente amalgamato i tuorli con il Pecorino. Mescolate bene unendo il guanciale e due macinate di pepe nero. Servite e insaporite ogni piatto con il Pecorino grattugiato che avete tenuto da parte.

Se volete aggiungere quel tocco in più, come abbinamento vi consiglio la birra Brenta Brau Vienna del Birrificio Val Rendena:

Birra Brenta Brau Vienna

Brenta Brau Vienna:

Un’ottima birra prodotta secondo lo stile delle “Vienna Lager” a bassa fermentazione, indicata per grigliate di carne, formaggi stagionati e primi piatti con verdure.

CLICCA QUI per la scheda tecnica e per acquistarla su Eccellenze Del Gusto con il codice sconto del 10% CUCINA 10

Pollo al curry con riso basmati

Pollo al Curry con riso basmati

Oggi vediamo come preparare una ricetta dal sapore orientale, il pollo al curry 🙂 Io l’ho accompagnato con il riso basmati che proviene dall’India e presenta un chicco lungo dal sapore molto delicato 🙂

La mia ricetta è molto semplice e veloce, per la cremina ho usato la panna ma potete anche optare per il latte o meglio ancora lo yogurt greco.

Ingredienti per 4 pp.:

  • 600 gr. petto di pollo
  • 300 gr. riso basmati
  • 150 gr. panna da cucina
  • 2 cucchiaini di curry
  • 50 gr. farina tipo 1
  • il succo di mezzo limone
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di pepe
  • q.b. olio extra vergine d’oliva

Preparazione:

Mettete a bollire l’acqua leggermente salata in una pentola e appena bolle aggiungete il riso basmati che avrete precedentemente sciacquato sotto l’acqua corrente per fare in modo che i chicchi non si attacchino tra di loro a causa dell’amido presente nel riso stesso.
Fate cuocere il riso per circa 11-15 minuti.

Nel frattempo iniziate a tagliare il petto di pollo a tocchetti abbastanza irregolari e infarinatelo con la farina al quale avrete aggiunto i due cucchiai di curry. In una padella antiaderente fate scaldare l’olio extravergine e unitevi quindi il pollo, facendolo rosolare per qualche minuto a fuoco medio. Sfumate con il succo di mezzo limone e aggiustate di sale e pepe.

Unite la panna e mescolate per amalgamare bene. Incoperchiate e fate cuocere per circa 15 minuti a fuoco medio basso e nel frattempo scolate il riso Basmati.

A cottura ultimata, spegnete il fuoco e fate riposare il pollo per 3 minuti. Servitelo accompagnando ad ogni piatto il riso Basmati.

E questa volta come abbinamento vi consiglio una Birra Weizen 🙂

Birra Brenta Brau Weizen – Birrificio Val Rendena:

Birra bionda dal sapore fruttato, da gustare con carni bianche, verdure e formaggi freschi. Riconosciuta come Birra dell’anno 2019 dall’Associazione UNIONBIRRAI e riconoscimento Slow Food “Birra Quotidiana”.

Clicca sull’immagine per la scheda tecnica e per acquistarla direttamente su Eccellenze Del Gusto con il codice sconto CUCINA 10 🙂

La mia Cacio e Pepe :-)

Spaghetti Cacio e Pepe

Oggi parliamo di un primo piatto tipico della cucina italiana e più precisamente del Lazio ovvero gli Spaghetti Cacio e Pepe, come non amarli 🙂

Si tratta di una ricetta semplice con pochi ma gustosi ingredienti, spaghetti, Pecorino Romano e pepe nero in grani.

Ideale come cena tra amici con un buon film 🙂 Io la preparo così:

Ingredienti per 4 pp.:

  • 320 gr. Spaghetti trafilati al bronzo
  • 100 gr. Pecorino Romano grattugiato
  • 1 manciata di pepe nero in grani

Procedimento:

Mettete a bollire l’acqua poco salata per gli spaghetti.

Nel frattempo, con l’utilizzo di un batticarne, pestate e riducete in polvere i granelli di pepe e appena l’acqua bolle, buttate gli spaghetti.

Prendete circa la metà di pepe macinato e disponetelo in una padella antiaderente. Fate scaldate il pepe per circa 4 minuti a fiamma moderata tenendo mescolato. In questo modo il pepe sprigiona tutto il suo aroma. Unite quindi un mestolo di acqua di cottura della pasta e mescolate.

Versate il Pecorino Romano in un contenitore e unitevi due mestoli di acqua della pasta ed amalgamate bene il tutto e tenete da parte.

Quando mancano circa 5 minuti alla cottura degli spaghetti scolateli nella padella dove avete messo il pepe a scaldare, tenendo però da parte l’acqua di cottura.

Ora sempre spadellando, portate a cottura aggiungendo man mano l’acqua di cottura.

Quando gli spaghetti sono cotti, togliete dal fuoco e aggiungete la crema di Pecorino Romano. Amalgamate bene unendo anche il restante pepe macinato 🙂

E come abbinamento vi consiglio un ottimo vino bianco:

Traiano Bianco Fermo - Illica Vini. Un Vino bianco fermo biologico, ottimo con antipasti a base di formaggi e salumi e primi piatti. Ideale anche come aperitivo





Traiano Bianco Fermo – Illica Vini:

Un ottimo vino bianco biologico, ideale con antipasti a base di formaggi e salumi e con primi piatti. Consigliato ance come aperitivo.

Clicca sull’immagine per la scheda tecnica e per acquistarlo direttamente da Eccellenze Del Gusto con il codice sconto CUCINA 10 🙂

Torta di mele e nocciole: la torta del vasetto di yogurt :-)

Torta mele e nocciole
Torta mele e nocciole – la torta del vasetto di yogurt

Oggi vi presento una ricetta dolce, una torta deliziosa, con mele Fuji e nocciole. Il tutto usando come misura il vasetto di yogurt 🙂 Infatti potete preparare questa torta usando come ingrediente uno yogurt alle nocciole e utilizzando come metodo di misura per gli altri ingredienti proprio il vasetto dello yogurt,   fatta eccezione per le mele e le nocciole e ovviamente il lievito 🙂 Se volete potete usare uno yogurt che vi piace di più e divertirvi con gli abbinamenti, esempio yogurt al cioccolato e pere … Per questo dolce ho usato una farina grezza ovvero una semola di grano duro Senatore Cappelli perché volevo ottenere un gusto un po’ rustico e antico, voi provatela così o se preferite con una farina tipo 1 o 2.

Passiamo subito agli ingredienti 🙂

Note:

Ricetta facile

Tempo cottura: 25/30 minuti in forno

Ingredienti:

1 vasetto yogurt alle nocciole

3 vasetti di farina di Senatore Cappelli

1 bustina lievito per dolci

1 bacca di vaniglia bourbon

1 vasetto di zucchero semolato

1 vasetto di olio di semi

1 vasetto di latte intero

2 uova

2 mele Fuji

1 manciata di nocciole

q.b. succo di limone

q.b. cannella in polvere

un pizzico di sale

Preparazione:

Accendete il forno a 180° ventilato.

Iniziate con il tagliare una mela a dadini e l’altra a fettine sottili. Disponetele in un recipiente e irroratele con il succo di limone per non farle annerire e aggiungete anche un pizzico di cannella in polvere. Versare quindi lo yogurt di nocciole in un mixer, pulite il vasetto di yogurt e utilizzatelo per gli altri ingredienti: versate nel mixer i 3 vasetti di farina setacciata con il lievito in polvere, lo zucchero, l’olio e il latte. Unite poi la polpa della bacca di vaniglia, le due uova sbattute e un pizzico di sale.

Amalgamate bene il composto e aggiungete i dadini di mela, mescolate a mano (senza usare il mixer per non rovinare i dadini di mela).

Imburrate ed infarinate uno stampo a cerniera e versatevi il composto. Disponete sulla superficie le altre fettine di mela e le nocciole sbriciolate grossolanamente. Infornate a 180° per circa 25-30 minuti, funzione ventilato, sempre facendo la prova dello stuzzicadenti (testate la cottura infilando lo stuzzicadenti al centro della torta, se lo stuzzicadenti è pulito allora la torta è cotta) 🙂

Questa torta è ideale per colazione con un bicchiere di latte oppure come dolce dopocena.

E voi come la preparerete la torta del vasetto di yogurt ? 🙂

 

 

 

 

 

 

 

Risotto con pesce persico

Risotto pesce persico
Risotto con pesce persico

Come tutti ormai sanno, i nutrizionisti consigliano di consumare il pesce  almeno 3 volte nell’arco della settimana.

Ora non è facile districarsi tra sogliole, merluzzo e comunque variare il tipo di pesce. Oggi vi presento un primo piatto delicato e squisito, che prevede appunto il pesce persico reale italiano, un pesce di lago, molto più piccolo del persico africano o del Nilo ma da un gusto molto ma molto più delicato .

Il risotto con il pesce persico è il piatto più noto ma potete anche cucinarlo alla griglia oppure impanato 🙂

Note:

ricetta media difficoltà

tempo preparazione: 20 minuti

Ingredienti per 4 pp.:

8 filetti di pesce persico già puliti

300 gr. Riso Carnaroli

50 gr. burro

1 lt. brodo vegetale preparato in precedenza

1 scalogno

1 noce di burro per la mantecatura del risotto

q.b. sale

q.b. pepe

Preparazione:

Tagliate lo scalogno finemente e scaldate metà del burro nella risottiera.

Quando il burro si sarà sciolto, unite lo scalogno e fate rosolare. Aggiungete un mestolo di brodo vegetale che avrete messo a scaldare precedentemente in modo da far appassire lo scalogno.  Fate soffriggere ben bene e unite il riso. Fate tostare e sfumate con un’ altra mestolata di brodo e continuate ad aggiungere il brodo man mano che il riso si asciuga continuando per tutta la cottura (circa 18 minuti) a fuoco medio. Ricordatevi di salare e pepare leggermente il riso.

Nel frattempo in una padella fate sciogliere il rimanente burro, disponete i filetti di pesce persico e fate cuocere a fiamma delicata fino a quando saranno dorati (circa 10-12 minuti).

A risotto pronto, togliete dalla fiamma e mantecate con la noce di burro. Impiattate dapprima il risotto disponendo su ogni piatto due filetti di pesce persico con il loro sughetto.

Suggerisco come accompagnamento un buon vino bianco o meglio, un rosato come l’ ottimo  Garda Chiaretto DOC 🙂

 

Risotto radicchio e robiola

Risotto con radicchio e robiola
Risotto radicchio e robiola

Oggi parliamo di una ricetta squisita, il risotto con radicchio e robiola 🙂 Ideale per una cena tra amici oppure per un pranzo con le amiche 🙂 Il radicchio rosso è anche indicato nelle diete perché ha pochissime calorie ed ha proprietà depurative e digestive.

Passiamo subito alla ricetta:

Ingredienti:

250 gr. Radicchio rosso di Treviso

300 gr. Riso Carnaroli

100 gr. Robiola

20 gr. burro

1 lt. brodo vegetale preparato in precedenza

1 scalogno

mezzo bicchiere di vino bianco per sfumare

q.b. sale

q.b. pepe nero

Note:

Ricetta facile

Tempo di preparazione: 20 minuti

Preparazione:

Iniziate con lavare e asciugare il radicchio e infine tagliatelo finemente. Fate quindi scaldare il burro nella risottiera e aggiungete lo scalogno, precedentemente tagliato anch’esso fine. Fate appassire lo scalogno e versatevi il riso.

Fate tostare ben bene sempre mescolando con un mestolo di legno ed in seguito sfumate con il vino bianco. Unite man mano il brodo caldo per non farlo asciugare e, a circa 10 minuti di cottura, aggiungete  il radicchio. Portate quindi a termine la cottura del riso per i restanti 8 minuti circa e poi togliete dal fuoco.

Procedete quindi con la mantecatura, unite la robiola avendo cura di amalgamare bene il tutto, il pizzico di sale e una macinata di pepe:-)

E come sempre per degustare al meglio questo risotto, vi consiglio un ottimo  Bonarda Azienda Calvi   in esclusiva sul sito di Galleria Alcolica

 

 

 

 

 

 

 

Antipasti natalizi di polenta

Antipasti di polenta

antipasti natalizi di polenta

E come anticipato eccovi la ricetta degli antipasti di polenta da presentare in tavola nei giorni di festa 🙂 Io li ho preparati con polenta pronta in 8 minuti e farciti a scelta tra Gorgonzola, Ricotta e erba cipollina e la classica salsa di pomodoro, origano e sottiletta Parmareggio! Certo super veloci da preparare e proprio per questo zero sbattimento in più del necessario 🙂 Potete farcirli anche con pomodoro e mozzarella, Robiola e tonno insomma nessun limite alla fantasia e al gusto !

Con la quantità degli ingredienti di questa ricetta avrete 9 tortini di polenta quindi se dovete prepararne di più, aumentate le quantità ma tenete conto delle proporzioni tra acqua e farina di mais riportate sulla confezione della polenta.

 Ingredienti:

270 gr. farina di mais – polenta Valsugana

1 lt. acqua

100 gr. Gorgonzola Igor

3 sottilette Parmareggio

100 gr. ricotta

1 mazzetto erba cipollina fresca

3 gherigli di noci

3 cucchiai da tavola di salsa di pomodoro

q.b. origano essiccato

q.b. Parmigiano Reggiano grattugiato

q.b. sale grosso

Procedimento:

Iniziate con il preparare la polenta. Versate il litro di acqua in una pentola antiaderente. Salate e portate a bollore. Versate quindi a pioggia la farina di mais continuando a mescolare con una frusta fino a cottura (8 minuti).

come fare la polenta
preparare la polenta

Spegnete e versate la polenta in una teglia precedentemente rivestita con carta da forno. Livellate bene tenendo uno spessore di circa 2 cm. e fate raffreddare del tutto. Prendete quindi il coppapasta tondo da 6 cm di diametro e ricavate i dischetti di polenta.

usate il coppapasta

Ora prendete gli altri ingredienti e iniziate a farcire i 9 dischetti di polenta 🙂

Preparate i primi tre con il Gorgonzola e chiudete con i rispettivi 3 dischetti di polenta e poggiate su ognuno un gheriglio di noce.  Poi passate a farcire gli altri tre dischetti di polenta con la Ricotta mischiata con l’erba cipollina affettata e chiudete con i loro coperchi di polenta. Fate quindi gli ultimi tre antipasti, versando su ognuno un pochino di salsa di pomodoro, un pizzico di origano e il tondo di sottiletta Parmareggio, anch’esso ricavato con lo stesso coppapasta che avete utilizzato per fare i dischetti. Spolverizzate con un pizzico di Parmigiano grattugiato.

farcitura dei dischetti di polenta
farcitura dei dischetti di polenta

Ed ora l’ultimo passaggio 🙂

Disponete quindi gli antipasti su una teglia rivestita con carta da forno e infornate per 15 minuti a 180 ventilato:

disporre antipasti su teglia per infornare
disporre su una teglia gli antipasti da infornare

Ed eccoli qui ! 🙂

antipasti di polenta
Antipasti di polenta farciti

Un consiglio: se preferite potete prepararli il pomeriggio per la sera, riporli in frigorifero e poi infornarli per la cottura 🙂 Questo è anche un espediente per utilizzare la polenta avanzata ! Fatemi sapere se vi è piaciuta questa ricetta e come preferireste farcirli 🙂