Timballo primaverile di penne rigate

Timballo primaverile di penne rigate
Timballo primaverile di penne rigate

Ormai la primavera è arrivata e anche se il tempo è un po’ pazzerello, in cucina spunta la voglia di ricette fresche e saporite. Questo timballo di penne rigate prevede infatti l’utilizzo di piselli, scamorza, prosciutto cotto e pasta sfoglia 🙂

Semplice e veloce da preparare, può essere un’idea come cena tra amici oppure, preparato in anticipo, per una gita fuori porta 🙂 Inoltre è un ottimo modo per recuperare i rimasugli di pasta che rimangono sempre in dispensa mantenendo però lo stesso tempo di cottura per tipologie di pasta diverse. Io ho usato le penne rigate di grano Senatore Cappelli perchè considero questo tipo di grano il migliore. L’ho scoperto grazie alla mia nutrizionista che me l’ha consigliato perchè non è mai stato sottoposto a mutazioni genetiche ed è quindi considerato un grano antico. E’ nato in Puglia all’inizio del secolo scorso ed è consigliato non solo nei piani alimentari ma anche per chi ha problemi di digeribilità perchè ha una bassa presenza di glutine. Lo potete acquistare direttamente sull’e-commerce di Sorgente Natura:

Penne Rigate di Semola Senatore Cappelli Bio

100% grano duro Italiano di Alce Nero

CLICCA QUI per vedere la scheda tecnica e per acquistarlo direttamente sull’e-commerce di Sorgente Natura.

Passiamo ora agli ingredienti e alla preparazione:

Ingredienti:

  • 250 gr. penne rigate varietà di grano Senatore Cappelli
  • 200 gr. piselli medi
  • 200 gr. prosciutto cotto a dadini
  • 1 scamorza affumicata
  • 3 uova medie
  • 2 rotoli pasta sfoglia rotonda già pronta
  • 40 gr. Pecorino Romano grattugiato
  • q.b. latte
  • q.b. olio evo
  • q.b. sale

Procedimento:

Mettete a bollire l’acqua salata per la pasta. Face cuocere le penne rigate scolandole 2 minuti prima della cottura, unite un filo d’olio evo, mescolate e fate raffreddare.

Nel frattempo tagliate a dadini la scamorza e accendete il forno statico a 200 °.

Raccogliete in un contenitore le penne rigate e unite la scamorza tagliata a dadini, il prosciutto cotto anch’esso già tagliato a listarelle, i piselli sciacquati sotto acqua corrente e scolati.
Spolverizzate con metà di Pecorino Romano (tenete da parte l’altra metà) e un pizzico di sale.

Amalgamate bene il tutto e tenete da parte.

Foderate una teglia rotonda di 26 cm con apertura a cerniera con la carta da forno e adagiatevi il primo rotolo di pasta sfoglia. Farcite quindi con le penne rigate. Nel frattempo sbattete le tre uova con il restante Pecorino Romano e versatele sopra le penne rigate avendo cura di ricoprire bene tutta la pasta. A questo punto prendete il secondo rotolo di pasta sfoglia e ricoprite bene, sigillate i bordi pizzicandoli con le dita. Praticate sulla superficie di pasta sfoglia dei forellini con i rebbi di una forchetta e spennellate con un pochino di latte, quindi infornate per circa 30-35 minuti.

A cottura ultimata sfornate e fate raffreddare per cinque minuti, poi estraete delicatamente il timballo dalla teglia e servite 🙂

Questa è la mia ricetta ma potete utilizzare gli ingredienti che più vi piacciono come sostituire la scamorza affumicata con della Fontina oppure aggiungere i pomodorini e i capperi.

Insomma ad ognuno il suo timballo 🙂 e se volete provare altri tipi di pasta, sempre di Grano Duro Senatore Cappelli, date un’occhiata qui 🙂


I prodotti consigliati settimana del 1 aprile 2019

Bottiglie Flaska e birra Brenta Brau Vienna
Le Flaska e birra Brenta Brau Vienna

E così anche questa settimana è giunta al termine, chissà quali altri prodotti e ricette vedremo settimana prossima 🙂

In questa settimana del 1 aprile 2019, nell’articolo Le Flaska: Bere in salute con stile , abbiamo parlato delle bottiglie Flaska, disponibili sull’e-commerce di Sorgente Natura, il primo negozio on line per il biologico in Italia.

Abbiamo invece abbinato alla ricetta Spaghetti alla carbonara, in occasione del Carbonara Day, la Birra Brenta Brau Vienna del Birrificio Val Rendena, disponibile sull’e-commerce di Eccellenze Del Gusto.

Ecco i dettagli delle Flaska e della Birra Brenta Brau Vienna:

Le Flaska

Flaska bottiglie
Le bottiglie Flaska da Sorgente Natura

Queste bottiglie prodotte dall’Azienda Flaska sono fatte di vetro programmato create tramite una procedura chiamata “TPS” che permette di cambiare la struttura vibrazionale dell’acqua portando benefici sia per la qualità che per la salute.

Le bottiglie Flaska sono disponibili in diverse tipologie e ricoperte da cover in sughero, neoprene, cotone o silicone con vari motivi e disegni e in tre formati, da 500ml, 750ml oppure 300ml : Scopri le Bottiglie Flaska sull’e-commerce di Sorgente Natura

Le mie preferite sono le bottiglie:

Bottiglia Flaska Neo Design Birdy

Flaska Neo Design Birdy:

CLICCA QUI per la scheda tecnica e per acquistarla

Bottiglia Neo design Moonlight

Flaska Neo Design Moonlight:

CLICCA QUI per la scheda tecnica e per acquistarla

e per chi ha dei piccoli amici:

Ciotola in vetro programmato Doggy

Ciotola programmata in vetro Doggy:

CLICCA QUI per la scheda tecnica e per acquistarla

Birra Brenta Brau Vienna:

Abbinata alla ricetta degli Spaghetti alla Carbonara, la birra Brenta Brau Vienna è disponibile sull’e-commerce di Eccellenze Del Gusto:

Birra Brenta Brau Vienna

Brenta Brau Vienna:

Un’ottima birra prodotta secondo lo stile delle “Vienna Lager” a bassa fermentazione, indicata per grigliate di carne, formaggi stagionati e primi piatti con verdure.

CLICCA QUI per la scheda tecnica e per acquistarla su Eccellenze Del Gusto con il codice sconto del 10% CUCINA 10

Quindi non vi rimane che provare le bottiglie Flaska e la Birra Brenta Brau Vienna e farmi sapere se vi sono piaciute e se avete dei prodotti che vorreste vedere e comprare ! 🙂


I Prodotti consigliati di questa settimana: Dogliotti 1870 e Frantoio Oleario Sportelli

 

Dogliotti 1870 e Frantoio Sportelli
Dogliotti 1870 e Frantoio Oleario Sportelli

Eccoci al riassunto dei prodotti consigliati in questa settimana 🙂

I prodotti sono in primis  i due abbinamenti alla ricetta Rotolo con crema Pan Di Stelle ovvero l’Asti Spumante DOCG e il Moscato D’Asti DOCG non spumantizzato prodotto dall’azienda vinicola Dogliotti 1870 di Castagnole delle Lanze (AT) e l’olio extravergine d’oliva della selezione del Frantoio Oleario Sportelli di Carosino (TA) di cui sentirete parlare nelle prossime ricette 🙂

I prodotti sono acquistabili sul sito di Eccellenze Del Gusto e con lo sconto del 10% a voi dedicato 🙂 Basta inserire, al momento dell’acquisto on line, nella finestra del codice promozionale, il codice: CUCINA10. Inoltre, per ordini pari o superiori a 95 euro, la spedizione è gratuita.

Ma veniamo subito ai dettagli 🙂

Asti Spumante Docg Dogliotti 1870

 

Asti Spumante DOCG – Dogliotti 1870

Si abbina con tutti i tipi di dolce ed è perfetto per i brindisi

Clicca qui per la scheda tecnica e per acquistarlo

 

 

 

Moscato d'Asti Docg Dogliotti 1870

 

Moscato D’Asti DOCG – Dogliotti 1870

Vino da dessert e ideale come base per preparare long drinks

Clicca qui per la scheda tecnica e per acquistarlo

 

 

 

Frantoio Oleario SportelliFrantoio Oleario Sportelli 

Gli oli prodotti dal Frantoio Sportelli nascono solo dalla prima spremitura delle olive raccolte nelle zone dell’ azienda agricola e del nord e sud barese dai caratteristici e monumentali oliveti secolari e dai nuovi impianti intensivi.
Sono contraddistinti dal marchio “Frantoio Oleario Sportelli“ e vengono destinati alla vendita al dettaglio, solo dopo aver superato un accurato esame che garantisce il pieno rispetto della qualità e della tradizione olearia della zona di produzione. La produzione è accompagnata dai certificati di analisi di laboratori accreditati.

Varietà: Olio extra vergine d’oliva intenso, delicato o fruttato.

Formato: Latta da 5 Lt. – 3 Lt. – 2 Lt. oppure in bottiglia da 1 Lt.

Clicca qui per acquistarlo

Come sempre scrivetemi per qualsiasi informazione in merito all’utilizzo del codice sconto CUCINA10 o semplicemente per avere informazioni sui prodotti di questa settimana 🙂

Mi raccomando Stay Tuned per scoprire le prossime eccellenze enogastronomiche 🙂

 

 

 

 

Tagliatelle Paglia e Fieno con ragù di montagna

Tagliatelle Paglia e Fieno con ragù di montagna

Oggi parliamo di un primo piatto molto gustoso adatto a tutti, grandi e piccini perché al ragù, che sia alla bolognese oppure di montagna, nessuno resiste 😊

Questo ragù è ricco di funghi porcini e anche di speck e se vi avanza potete tranquillamente congelarlo e utilizzarlo magari per condire dei ravioli o anche delle semplici pennette.

Vediamo subito gli ingredienti:

Ingredienti per 4 pp.:

350 gr. Tagliatelle fresche Paglia e Fieno

200 gr macinato fresco di manzo

200 gr salsiccia fresca

1 gambo di sedano

2 carote

1 cipolla

q.b. concentrato di pomodoro Supercirio

680 gr passata di pomodoro La Rustica Cirio

1 etto Speck tagliato a listarelle

150 gr. Funghi Porcini essiccati o freschi

1 bicchiere di vino rosso

q.b. Brodo vegetale preparato in precedenza

q.b. Burro

q.b. Olio evo

q.b. Parmigiano Reggiano grattugiato

q.b. Sale grosso

q.b. Pepe nero

Procedimento:

Incominciate con ammollare i funghi essiccati in una ciotolina con un po’ di acqua tiepida.

Nel frattempo tritate il sedano con le carote e la cipolla.

In un tegame antiaderente unite una noce abbondante di burro e due cucchiai da tavola di olio evo. Quando soffrigge, unite il trito di sedano, carote e cipolla. Quando il soffritto è imbiondito aggiungete la salsiccia, la carne trita e lo speck e fate rosolare. Dopo due minuti sfumate con il vino rosso e fate evaporare l’alcol poi aggiungete il concentrato di pomodoro (io ne metto all’incirca un cucchiaio da tavola).

Intanto sgocciolate i funghi, strizzateli e tagliateli a listarelle. (se avete i funghi freschi potete pulirli senza bagnarli ma utilizzando l’apposita spazzola e poi tagliarli a listarelle). Aggiungete quindi al soffritto la passata di pomodoro, i funghi e di tanto in tanto aggiungete il brodo vegetale.

Salate e pepate e dopo 10 minuti di cottura a fuoco medio, abbassate la fiamma e mettete il coperchio. Fate cuocere per circa un’ora, un’ora e mezza avendo cura di mescolare ogni tanto.

Una volta che il ragù si è ristretto, spegnete il fuoco e mettete a bollire l’acqua salata per le tagliatelle. Quando l’acqua bolle unite la pasta e fate cuocere come da indicazioni del prodotto.

A cottura ultimata, scolatele e servitele aggiungendo ad ogni piatto due bei mestoli di ragù e una spolverata di Parmigiano Reggiano 😊

E come sempre fatemi sapere se vi è piaciuta la ricetta ! 🙂

Muffins Molino Chiavazza

La recensione di oggi è sul preparato per Muffins e Cookies del Molino Chiavazza. Ottimo preparato per Muffins oppure Cookies con granella di cioccolato. Potete infatti scegliere se preparare i Muffins oppure i Cookies con granella di cioccolato. Unite gli ingredienti richiesti (burro, latte e uova) alla miscela e l’impasto è pronto. Nella confezione ci sono anche i pirottini per i Muffins 😊 il tempo di cottura è veloce, 15-18 minuti a 180/190 di temperatura del forno. Devo dire ottimi, mio figlio li adora e si preparano in un attimo !

Il prodotto lo trovate in vendita nei migliori supermercati quindi la prossima volta che andate s fare la spesa e vi viene voglia di dolce, il preparato per Muffins e Cookies è l’ideale 😊

Fatemi sapere se l’avete già provato anche voi !

Orate al cartoccio

Finalmente è arrivata la bella stagione e la voglia di mare aumenta 🙂 Così eccoci con una ricetta di pesce facile e gustosa ! L’orata è un pesce delicato con poche lische adatto anche ai più piccini e poi bisogna anche pensare alla prova costume quindi un po’ di cucina leggera e gustosa come questa ricetta è un’ottima idea 🙂

Ingredienti per 4 pp.:

4 orate freschissime già eviscerate e pulite

300 gr. pomodorini siciliani

4 rametti di rosmarino

4 rametti timo

2 limoni bio

q.b. olio evo

q.b. sale grosso

q.b. carta da forno

1 teglia da forno

Procedimento:

Iniziate accendendo il forno funzione statico a 210°. Nel frattempo sciacquate le orate sotto l’acqua corrente e con una forbice tagliate le pinne laterali e squamate con un coltellino. Prendete la prima orata e adagiatela al centro di un foglio di carta da forno. Nella pancia inserite una fetta di limone e un piccolo pezzo di rosmarino. Salate l’esterno con un pizzico di sale grosso ed unite i pomodorini tagliati a meta. Condite con un filo d’olio evo e un pochino di timo. Ora chiudete il foglio di carta da forno in modo da sigillare bene l’orata. Procedete alla stessa maniera con le altre orate. Disponetele nella teglia ed infornate per circa 25 minuti.

A cottura ultimata estraete la teglia e molto delicatamente aprite uno ad uno i cartocci, estraendo le orate e servendole sui piatti di portata unendo il succo e gli aromi con i pomodorini rimasti nel cartoccio.

Accompagnate con un ottimo vino rosato 🙂

 

Spaghettoni con tonno fresco al sentor di Tirreno

Ormai è primavera e le temperature finalmente si sono alzate, il sole ha fatto capolino e la voglia di mare aumenta 🙂 Quindi anche la cucina si veste di profumi estivi e con questa ricetta partiamo con il piede giusto, il tonno fresco è l’ingrediente magico per un primo piatto con i fiocchi ! 🙂 Bando alle ciance e andiamo a cucinare 🙂

Ingredienti per 4 pp:

200 gr. Tonno fresco

400 gr. spaghettoni di Gragnano

2 spicchi d’aglio spelati

1 manciata capperi toscani sotto sale sciacquati

6 pomodorini sardi

2 peperoncini secchi

1 manciata generosa di olive toscane

1 cucchiaino di triplo concentrato di pomodoro

q.b. olio evo

q.b. sale grosso

q.b. sale fino alle erbe

q.b. pepe

mezzo bicchiere di vino bianco secco

q.b. prezzemolo fresco

Procedimento:

Mettete a bollire l’acqua salata per gli spaghettoni. Tagliate quindi a dadini il tonno fresco e quando l’acqua bolle, buttate gli spaghettoni e portate a cottura per 14 minuti.

In un tegame unite abbondante olio evo, gli spicchi d’aglio, i capperi, i peperoncini spezzettati e rosolate. Aggiungete poi i cubetti di tonno e saltate. Sciogliete il concentrato nel vino bianco e, quando il tonno è rosolato, sfumate ben bene. Quando l’alcol del vino è evaporato, unite le olive toscane, il pizzico di sale e il pepe e fate amalgamare i sapori cuocendo per circa 10 minuti.

Nel frattempo tagliate i pomodorini sardi a spicchi e, a 3 minuti dalla cottura della pasta, uniteli al tonno. Scolate quindi gli spaghettoni e versateli nel tegame, fate saltare e spegnete.

Spolverizzate con un filo d’olio evo e il prezzemolo fresco tritato.

Accompagnate con un ottimo vino bianco o un rosato di Bolgheri 🙂