Page 2 of 2

Risotto pere e taleggio

Risotto pere e taleggio
Risotto pere e taleggio

Il risotto con pere e taleggio è ideale per una cena romantica oppure per una serata con ospiti ! L’effetto wow sarà assicurato basta abbinarci un vino di ottima qualità 🙂

Passiamo subito agli ingredienti, l’unico accorgimento da usare è utilizzare un taleggio Dop !

Ingredienti per 4 pp.:

250 gr. riso Carnaroli

2 pere Abate medie dimensioni

50 gr. formaggio Taleggio Dop

1 lt. brodo vegetale (preparato in precedenza)

1 bicchiere di vino bianco

1 cipolla bionda media

q.b. burro

q.b prezzemolo fresco

Preparazione:

Iniziate con il pulire e tagliare a dadini le pere e il taleggio e tenete da parte. Affettate anche la cipolla.

Mettete a scaldare il brodo vegetale preparato in precedenza e unite in una casseruola una noce abbondante di burro e soffriggete la cipolla a fuoco medio e quando sarà trasparente unite il riso.

Fate tostare e poi sfumate con il vino bianco.

Appena sarà evaporato l’alcol del vino, bagnate con una mestolata di brodo vegetale caldo e unite le pere tagliate a dadini. Tenete sempre mescolato e aggiungete man mano il brodo fino a cottura del riso (18 minuti).

A cottura ultimata togliete dal fuoco e mantecate il risotto con il taleggio.

Servite spolverizzando il risotto con una manciata di prezzemolo fresco e accompagnate con un ottimo Prosecco di Valdobbiadene 🙂

 

 

 

 

 

 

Pane ai cereali – Molino Rossetto La recensione

Pane ai cereali
Pane ai cereali – miscela di Molino Rossetto

Ingredienti:

1 conf. pane ai cereali Molino Rossetto

1 recipiente per far riposare l’impasto

290 ml. Acqua naturale tiepida

1 Teglia da forno

q.b. carta da forno

Difficoltà zero 🙂

tempo preparazione: 1h + 30 min per la lievitazione

20/30 minuti per la cottura in forno

Eccoci con un’altra recensione, questa volta con una miscela per preparare velocemente il pane in casa, in questo caso il pane ai cereali di Molino Rossetto.

La preparazione è molto semplice, si unisce alla quantità di acqua tiepida il lievito presente nella confezione e dopo aver amalgamato bene si versa nella farina e si impasta.

Da notare che questa miscela può essere utilizzata anche con le macchine per il pane 🙂

Si lascia lievitare l’impasto per un’ora e poi si lavora di nuovo l’impasto e si creano le forme desiderate (pagnotte, panini etc.) e si lascia lievitare ancora per una mezz’oretta.

Dopodiché si cuoce al forno per circa 20/30 minuti e il gioco è fatto 🙂

Io ho deciso di dargli la forma del classico pane in cassetta e devo dire che è venuto bene, il sapore è molto buono ed il pane è ben lievitato e fragrante !

Della Molino Rossetto ci sono tanti prodotti anche senza glutine e quindi potete scegliere e preparare quello che più vi piace ! http://www.molinorossetto.com/it/45-pane-pizza-e-focacce

Fatemi sapere se anche voi avete mai provato le miscele della Molino Rossetto e i vostri commenti 🙂

Cannelloni di Magro

cannelloni farciti di ricotta e spinaci al forno
Cannelloni di magro

Eccoci qui con un’altra ricetta, un primo piatto conosciutissimo amato al pari delle lasagne al forno. Di solito si preparano in due versioni, di magro quindi farciti con ricotta e spinaci oppure con il ragù. Io preferisco i cannelloni di magro perché sono più delicati e perché ci sono anche le verdure 🙂

E’ di facile realizzazione, potete anche preparare la farcia e la besciamella prima per esempio il pomeriggio per la sera e poi assemblare la ricetta e mettere in forno per la cottura.

Con questi ingredienti si ottengono 20 cannelloni, una porzione abbondante per 4 persone 🙂

Ingredienti:

1 kg. spinaci in foglie (freschi oppure congelati)

250 gr. ricotta vaccino

500 ml. besciamella preparata in precedenza

1 uovo

1 cucchiaio da tavolo di olio evo per la farcia

70 gr. Grana Padano grattugiato

10 sfoglie di pasta fresca (quella utilizzata per le lasagne)

q.b. sale fino

q.b. pepe

q.b. burro per la gratinatura e per la sigillatura dei cannoli

q.b. formaggio Gruviera grattugiato per la gratinatura

q.b. aromi misti (erbe di Provenza)

4/ 5 foglioline di salvia fresca

Preparazione:

Iniziate con mettere a bollire gli spinaci per circa 10 minuti se freschi oppure 15/20 minuti se surgelati. Per la besciamella potete vederne la preparazione nella ricetta delle lasagne ricche  https://nonsolocucinando.com/2015/01/29/lasagne-ricche/ oppure il video su You Tube 🙂 https://www.youtube.com/watch?v=tDx51Ni0x9Q

Quando gli spinaci saranno cotti, scolateli e fateli raffreddare.

Prendete un contenitore capiente e ponete gli spinaci strizzati, l’uovo sbattuto, la ricotta, il sale, il pepe (oppure una grattuggiata di noce moscata), il formaggio Grana Padano grattugiato, gli aromi misti e il cucchiaio di olo evo. Amalgamate bene il tutto e assaggiate per capirne la sapidità.

Accendete il forno funzione sopra e sotto (statico) a 180° e preparate i cannelloni:

Su un piano di lavoro stendete la prima sfoglia di pasta e con l’ausilio di un coltello oppure di una rotella tagliate la striscia a meta per l’altezza in modo da avere due rettangoli. Ponete più o meno al centro del primo rettangolo un po’ di farcia e rotolatelo su se stesso avendo cura di spennellare di burro l’ultimo pezzo di pasta per sigillare bene il cannellone. Ripetete l’operazione per tutte le sfoglie.

preparazione dei cannelloni

Glassate il fondo della teglia da forno con parte della besciamella. Adagiate i cannoli e copriteli con la besciamella. Cospargete con una dose generosa di formaggio Gruviera grattugiato, adagiate qualche ciuffetto di burro e le foglioline di salvia.

Infornate e cuocete per circa 20/25 minuti avendo cura di gratinare gli ultimi 5 minuti di cottura.

Servite ed accompagnate con buon vino rosato 🙂

 

 

 

 

I miei Pizzoccheri :-)

pizzoccheri

Adoro i pizzoccheri ! Un ottimo piatto unico invernale della Valtellina che unisce verdure e un ottimo formaggio, il Casera DOP. Ho anche un bellissimo ricordo, di una stupenda giornata passata  in cucina a prepararli insieme alla brigata del hotel Bagni Nuovi a Bormio 🙂 🙂

Questa è la mia ricetta, per facilitarvi il compito ho inserito i pizzoccheri (la pasta) già pronti ma l’ideale sarebbe farli a mano con la farina di grano saraceno, la farina 00 e l’acqua fredda 🙂 Più avanti pubblicherò anche l’impasto, non perdetevelo ! 🙂

Ingredienti per 6 pp:

500 gr. Pizzoccheri già pronti

4 patate medie

1/2 verza

750 gr. erbette

750 gr. coste

400 gr. formaggio Casera DOP

300 gr. burro

1 mazzetto salvia fresca

3 spicchi d’aglio

q.b. formaggio Parmigiano Reggiano DOP

q.b. sale grosso

Procedimento:

Pulite la verza e tagliatela a listarelle.

Pulite sia le coste e le erbette e tagliatele grossolanamente.

Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti.

In una casseruola capiente, ponete tutte le verdure e portate a bollore con abbondante acqua salata. Nel frattempo affettate il formaggio a cubetti.

Quando l’acqua delle verdure bolle, fatele cuocere per altri 10 minuti e aggiungete quindi i pizzoccheri e fate cuocere per ulteriori 10 minuti. Contemporaneamente, in un tegame, sciogliete a fuoco lento il burro con la salvia e gli spicchi d’aglio sbucciati.

Scolate le verdure e i pizzoccheri in una grande zuppiera e incorporate i cubetti di formaggio, avendo cura di amalgamarli bene. Versate a questo punto il burro fuso insaporito con la salvia e l’aglio.

Cospargete con un’abbondante quantità di Parmigiano Reggiano e servite caldi con un grande vino della Valtellina (Grumello docg., Inferno docg., Sassella docg.).