Zuppa estiva con mix di semi di quinoa e riso e chicchi di kamut

Una zuppa multi-stagione
Zuppa estiva con semi di quinoa e riso e chicchi di kamut

E come promesso ecco la ricetta della zuppa estiva con il mix di semi di quinoa e riso Flora e chicchi di kamut 🙂

Questa è una zuppa estiva nel senso che può essere servita fredda ma è ottima anche d’inverno quindi è una ricetta multi stagione ! 🙂 Aspetto i vostri commenti !

Ingredienti per 6 pp:

2 lt. brodo di verdure preparato in precedenza e filtrato

80 gr. mix di semi di quinoa e riso Flora

80 gr. chicchi di Kamut già ammollato in precedenza

2 scalogni

2 carote

2 gambi di sedano

4 pomodori tipo a grappolo

4 patate medie

1 rametto di salvia

1 rametto di rosmarino

1 rametto di timo

3/4 foglie menta fresca

q.b. burro

q.b. sale grosso

q.b. olio evo

q.b. pepe nero

Preparazione:

Questa è una preparazione molto semplice, potete metterla sul fuoco e dedicarvi ad altro mentre cuoce 🙂

Iniziate con il trito per il soffritto: tritate il sedano, le carote e gli scalogni.  Nel mentre tagliate anche le patate sbucciate in tocchi di 2 cm cercando di mantenere le stesse dimensioni e anche i pomodori a spicchi.

In una pentola antiaderente unite una/due noci di burro e un cucchiaio da tavola di olio evo. Appena soffrigge aggiungete il trito con gli scalogni e in contemporanea il mix di quinoa e semi di riso e il kamut scolato.

Fate tostare e rosolare e unite quindi tutto il brodo. Aggiungete le patate, i pomodori e gli odori. Salate e pepate e portate a bollore. Appena bolle abbassate la fiamma e fate cuocere con coperchio per circa 35-40 minuti.

Quando è pronta spegnete il fuoco e fatela raffreddare.

Prima di impiattare potete abbrustolire delle fette di pane e servire la zuppa con una fetta di pane e un filo d’olio evo per ogni commensale.

Se volete dare un pizzico di sapore in più alla zuppa potete aggiungere dei dadini di guanciale nel soffritto, il gusto ci guadagnerà ! 🙂 Io ho aggiunto insieme alle patate anche una carota tagliata a rondelle per dare più colore.

Per il vino vi consiglio una bottiglia di Bardolino Chiaretto per la versione a freddo, se invece gustate la zuppa calda allora un ottimo Barbera 🙂

 

 

 

 

Merluzzo Mediterraneo

Eccoci nuovamente con una ricetta di pesce, un secondo facile da preparare e ovviamente gustoso e salutare. Si perché il pesce andrebbe mangiato almeno due volte alla settimana e potete scegliere tra tante ricette e tante tipologie di pesce, dalle sogliole al tonno, dall’orata al salmone e alle sardine, sgombri … ricchi di omega3 e di grassi insaturi. Insomma un toccasana per la salute e anche per rimettersi in forma in vista della prova costume 🙂

Passiamo subito alla ricetta ! 🙂

Ingredienti per 4 pp.:

4 filetti di merluzzo fresco

10 pomodorini sardi

1 manciata di capperi dissalati

1 manciata abbondante di olive taggiasche

1 spicchio d’aglio in camicia

1 bicchiere di vino bianco secco

q.b. olio evo

q.b. farina 00

q.b. sale grosso

q.b. pepe

Procedimento:

Iniziate con tagliare i pomodorini precedentemente lavati,  a metà.

Prendete ora i filetti di merluzzo e infarinateli leggermente nella farina 00.

In un tegame capiente dai bordi alti, versate un filo d’olio evo e l’aglio in camicia. Alzate la fiamma e quando l’olio sfrigola, unite delicatamente i filetti. Fate dorare da entrambe le parti e sfumate con il vino bianco. Appena l’alcol è svanito, unite i capperi, le olive, i pomodorini e salate e pepate. Abbassate la fiamma e incoperchiate. Fate cuocere dolcemente per circa 20 minuti avendo cura di scoperchiare gli ultimi 5 minuti per far asciugare.

Servite i filetti di merluzzo mediterraneo con delle fette di pane bruschettate e un buon Bardolino Chiaretto del Garda 🙂

 

 

Orate al cartoccio

Finalmente è arrivata la bella stagione e la voglia di mare aumenta 🙂 Così eccoci con una ricetta di pesce facile e gustosa ! L’orata è un pesce delicato con poche lische adatto anche ai più piccini e poi bisogna anche pensare alla prova costume quindi un po’ di cucina leggera e gustosa come questa ricetta è un’ottima idea 🙂

Ingredienti per 4 pp.:

4 orate freschissime già eviscerate e pulite

300 gr. pomodorini siciliani

4 rametti di rosmarino

4 rametti timo

2 limoni bio

q.b. olio evo

q.b. sale grosso

q.b. carta da forno

1 teglia da forno

Procedimento:

Iniziate accendendo il forno funzione statico a 210°. Nel frattempo sciacquate le orate sotto l’acqua corrente e con una forbice tagliate le pinne laterali e squamate con un coltellino. Prendete la prima orata e adagiatela al centro di un foglio di carta da forno. Nella pancia inserite una fetta di limone e un piccolo pezzo di rosmarino. Salate l’esterno con un pizzico di sale grosso ed unite i pomodorini tagliati a meta. Condite con un filo d’olio evo e un pochino di timo. Ora chiudete il foglio di carta da forno in modo da sigillare bene l’orata. Procedete alla stessa maniera con le altre orate. Disponetele nella teglia ed infornate per circa 25 minuti.

A cottura ultimata estraete la teglia e molto delicatamente aprite uno ad uno i cartocci, estraendo le orate e servendole sui piatti di portata unendo il succo e gli aromi con i pomodorini rimasti nel cartoccio.

Accompagnate con un ottimo vino rosato 🙂

 

Trote salmonate all’arancia su gratin di patate e salsa kiwi

trota-salmonata-allarancia-su-gratin-di-patate-e-salsa-di-kiwi

Oggi vi propongo una ricetta di pesce, non la solita sogliola, ma la trota salmonata che è comunque apprezzata anche dai più piccini 🙂 e poi, diciamocelo, un po’ di pesce ogni tanto fa bene !

Io ho preparato i filetti con delle patate tagliate a spicchi (giusto per ingolosire un po’ di più mio figlio) ma se volete potete cucinare il contorno che amate di più 🙂

Ingredienti per 4 pp.:

Per i filetti di pesce:

4 filetti freschi di trota salmonata

2 arance rosse

70 gr. burro

1 filo d’olio evo

q.b. farina 00

q.b. prezzemolo fresco

q.b. sale fino

q.b. latte

Per le patate:

4 patate medie

30 gr. burro

1 filo d’olio evo

q.b. sale fino

Per la Salsa al kiwi:

1 kiwi maturo

4 cucchiai da tavola di olio evo

1 cucchiaio di yogurt bianco magro

1 pizzico di sale fino

Procedimento:

Se i filetti non sono già stati spinati, con una pinzetta strappate con cura le lische nella parte centrale di ogni filetto lasciando però la pelle.

Immergete velocemente i filetti nel latte precedentemente versato in una terrina e passateli successivamente nella farina avendo cura di infarinarli per bene. Infine adagiateli su un’ asse di lavoro.

Lavate, pelate e tagliate le patate a spicchi non troppo grandi.

Fate soffriggere in un tegame dai bordi alti il burro e il filo d’olio evo e unite le patate. Fatele rosolare da tutti i lati e dopo averle salate, abbassate la fiamma avendo cura di incoperchiare. Fate cuocere, mescolando ogni tanto, per circa 25-30 minuti.

Nel frattempo mettete sul fuoco un grande tegame con bordi alti e fate soffriggere il burro con l’olio. Appena sfrigola, unite delicatamente i filetti di trota dalla parte della pelle e fate rosolare per 2 minuti. Sfumate quindi con il succo d’arancia e, dopo 2 minuti, abbassate la fiamma, salate e coprite con un coperchio.  Fate cuocere per circa 20-25 minuti.

Nel frattempo mondate il prezzemolo e tritatelo finemente.

In un contenitore da mixer, unite il kiwi pelato e tagliato a tocchetti, l’olio evo, lo yogurt e un pizzico di sale. Frullate il tutto con cura, incorporando l’aria in modo da rendere la salsa spumosa.

Togliete dal fuoco i filetti ormai cotti e con delicatezza eliminate da ciascuno la pelle.

Su ogni piatto disponete un letto di patate, un filetto di trota salmonata sul quale cospargerete un pizzico di prezzemolo e a fianco due/tre cucchiaini da tea di salsa al Kiwi 🙂

Che dire, provate e fatemi sapere 🙂