Risotto allo zafferano aromatizzato al rosmarino

Ingredienti per 4 persone:

360 gr. riso Carnaroli

1 scalogno

50 grammi di burro

1 lt. brodo vegetale

5 gr. zafferano in pistilli

mezzo bicchiere vino bianco

4 rametti rosmarino fresco

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe bianco

q.b. Parmigiano Reggiano grattugiato

Per una serata all’insegna del romanticismo o semplicemente per gustarsi un ottimo risotto .. 🙂

Preparazione:

Iniziate affettando finemente lo scalogno. In un tegamino aggiungete una noce di burro e appena soffrigge, unite lo scalogno tritato.

Fate appassire dolcemente mescolando di tanto in tanto, quando lo scalogno sarĂ  imbiondito, spegnete e lasciate raffreddare.

Mettete a bollire il brodo vegetale precedentemente preparato.

Disponete in una casseruola per risotti, 20 gr. di burro. Non appena il burro inizierĂ  a sfrigolare, aggiungete il riso e gli aghetti di rosmarino fresco. (tenete qualche rametto intero di rosmarino per la decorazione dei piatti).

 Fate tostare per 2-3 minuti e mescolate. Unite ora lo scalogno imbiondito e mescolate.

Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco (Vi consiglio un ottimo Borgeri Bianco 2014 di Giorgio Meletti Cavallari ) e aggiungete una mescolata di brodo vegetale.

Salate e pepate un pochino e portate a cottura (circa 18 minuti) avendo cura di aggiungere il brodo per non farlo asciugare troppo. Verso fine cottura aggiungete i pistilli di zafferano insieme ad una mestolata di brodo. Quando il riso sarĂ  cotto e avrĂ  formato la tipica cremina (detto anche all’onda), spegnete. Unite il restante burro e il Parmigiano Reggiano e mantecate. Fate riposare per 3 minuti incoperchiato.

Servite con un mazzettino di rosmarino come decorazione.

Per l’abbinamento del vino, il Borgeri Bianco 2014 o in alternativa un ottimo Barbera del Monferrato 🙂

Borgeri bianco

 

 

 

Lasagne ricche

Piatto tipico della festa, le lasagne sono un piatto unico molto versatile perchĂ© si possono preparare in mille varianti: classiche, con il pesto, vegetariane, al radicchio e taleggio…  Insomma da soddisfare tutti i palati.

Oggi Vi presento le lasagne della festa, quelle con il formaggio ed il prosciutto che, guarda caso, non avanzano mai perchĂ© mio marito e mio figlio le sbranano 🙂

Ingredienti per il ragĂą:

750 gr. macinata mista manzo/suino

250 gr. salsiccia fresca o pasta di salame

1 carota, 1 gambo di sedano, 1 cipolla bionda per il battuto

1 Lt di brodo di manzo

2 cucchiai da tavola di olio evo

1 bicchiere da tavola di vino bianco secco

1 cucchiaio di concentrato triplo di pomodoro

250 ml di passata di pomodoro

30 gr. burro

q.b. sale fino

q.b. pepe nero

Ingredienti per la besciamella:

500 gr. latte intero

50 gr. burro

50 gr. farina 00

q.b. sale fino

q.b. noce moscata e/o pepe

Per le lasagne:

250 gr. lasagne Sfogliavelo di Giovanni Rana

1 etto di Prosciutto di Praga a fette

250 gr. formaggio fontina o simile a fette

q.b. Parmigiano Reggiano dop

Procedimento:

Iniziate con il ragĂą anche perchĂ© il tempo di cottura è di un’ora e mezza:

Preparate il battuto e fate soffriggere nell’olio e burro.

Unite il macinato e la salsiccia sbriciolata, fate rosolare per bene. Sfumate quindi con un bicchiere da tavola di vino bianco secco. Quando la salsiccia sarĂ  rosolata, aggiungete il brodo ed il concentrato di pomodoro, dopo qualche minuto unite anche la salsa di pomodoro. Mescolate bene, salate e pepate.

Abbassate la fiamma al minimo e fate sobbollire coperto per circa un’ora e mezzo.

Nel frattempo potete preparare la besciamella:

Disponete il burro in una pentola antiaderente e fate sciogliere a fiamma dolce.

Appena sciolto, unite la farina e prontamente mescolate e tenete sul fuoco per circa 4 minuti. La farina dovrĂ  assumere un colore ambrato quasi nocciola. A questo punto unite a filo il latte tenendo mescolato con la frusta in modo da sciogliere eventuali grumi. Salate poco e unite un pizzico di noce moscata (io metto una macinata di pepe). Portate a bollore avendo cura di mescolare sempre. Appena bolle, fate cuocere ancora per 2 minuti, successivamente spegnete e toglietela dal fuoco e fate raffreddare.

Quando il ragĂą sarĂ  cotto e, dopo averlo fatto riposare per circa 20-25 minuti, potete preparare le lasagne:

Accendete il forno a 190° statico e prendete la teglia con i bordi alti.

Sul fondo della teglia spalmate un poco di besciamella e ragĂą. Adagiate le sfoglie di pasta in modo da ricoprire tutta la superficie. Ricopritele di ragĂą, poi con le fette di prosciutto cotto e successivamente con le fette di formaggio. Coprite con altre sfoglie di pasta e spalmate la besciamella ed il ragĂą. Spolverizzate con abbondante Parmigiano Reggiano.

Fate un altro strato di pasta e di ragĂą e per finire aggiungete un’abbondante spolverizzata di Parmigiano Reggiano.

Disponete qualche fiocchetto di burro sulla superficie ed infornate per circa 30 minuti.

Passato il tempo di cottura, spegnete e fate riposare per circa 10 minuti.

Accompagnate con un buon Lambrusco 🙂

 

 

Risotto al mandarino

Risotto al mandarino

Questo risotto l’ho assaggiato in un albergo ristorante in Val Formazza e l’ho trovato divino.

E’ particolare e ne vale proprio la pena, sicuramente adatto per una bella cena romantica 🙂

Ingredienti x 2 p.:

210 gr. riso Carnaroli

500 ml brodo vegetale

40 gr. burro

1 scalogno piccolo

succo di 1 mandarino bio

buccia grattugiata di 1 mandarino bio

sale q.b.

pepe bianco q.b.

formaggio grattugiato Parmigiano Reggiano q.b. per la mantecatura

burro q.b. per la mantecatura

Preparazione:

Mettete sul fuoco il brodo preparato precedentemente.

Intanto affettate finemente lo scalogno e mettete sul fuoco una casseruola con il burro. Appena il burro soffrigge, unite lo scalogno e fate imbiondire. Aggiungete quindi il riso e fate tostare bene, nel frattempo spremete il succo di un mandarino.

Unite una bella mescolata di brodo vegetale al riso e anche il succo del mandarino.

Coprite con il brodo tutto il riso e mescolate aggiungendo un pizzico di sale fino e di pepe. Abbiate cura di aggiungere il brodo al riso quando si asciuga, il tempo di cottura è di circa 18 minuti. Quando il riso avrĂ  fatto la “cremina” vuol dire che è pronto. Spegnete il fuoco e aggiungete un pezzettino di burro e una bella manciata di Parmigiano Reggiano grattugiato e mescolate per mantecare.

Grattugiate sopra il risotto la buccia del mandarino e impiattate aggiungendo 2 spicchi di mandarino come guarnizione.

Buon appetito 🙂

 

 

Farfalle Tricolore

farfalle tricolore

Ingredienti per 4 persone:

380 gr. farfalle

zucchine gr. 400

gamberetti giĂ  sgusciati e puliti gr. 400

pomodori ciliegino gr. 300

1 manciata di pinoli

1 spolverata di drangocello

vino bianco per sfumare

1 spicchio d’aglio in camicia

q.b. sale

q.b. pepe

q.b. olio evo

q.b. pecorino toscano gratuggiato

Preparazione:

Mettete l’acqua per la pasta a bollire e in un’altra pentola l’acqua per i gamberetti.

Nel frattempo tagliate le zucchine a rondelle e i pomodorini a metĂ  e mettete da parte.

Non appena l’acqua salata bolle, buttate i gamberetti a bollire per circa 4 minuti.

Nel frattempo buttate anche le farfalle.

In un saltapasta aggiungete un cucchiaio d’olio evo e uno spicchio d’aglio in camicia.

Appena soffrigge, unite le zucchine e fate saltare per due minuti a fuoco vivo.

Nel frattempo scolate i gamberetti e teneteli da parte.

Sfumate le zucchine con mezzo bicchiere di vino bianco ed aggiungete la manciata di pinoli.

Abbassate la fiamma a fuoco medio basso ed aggiungete un mestolino dell’acqua di cottura delle farfalle.

Togliete l’aglio in camicia, salate, pepate ed unite un poco di dragoncello.

Unite a questo punto i pomodorini e fate cuocere.

Due minuti prima di scolare le farfalle aggiungete i gamberetti alle zucchine e pomodorini.

Scolate le farfalle e fatele saltare insieme alle zucchine, i gamberetti ed i pomodorini a fuoco vivo per un minuto circa, unendo un cucchiaio da tavola di olio evo.

Spegnete e  servite con una buona dose di pecorino toscano 🙂