Risotto radicchio e robiola

Risotto con radicchio e robiola
Risotto radicchio e robiola

Oggi parliamo di una ricetta squisita, il risotto con radicchio e robiola 🙂 Ideale per una cena tra amici oppure per un pranzo con le amiche 🙂 Il radicchio rosso è anche indicato nelle diete perché ha pochissime calorie ed ha proprietà depurative e digestive.

Passiamo subito alla ricetta:

Ingredienti:

250 gr. Radicchio rosso di Treviso

300 gr. Riso Carnaroli

100 gr. Robiola

20 gr. burro

1 lt. brodo vegetale preparato in precedenza

1 scalogno

mezzo bicchiere di vino bianco per sfumare

q.b. sale

q.b. pepe nero

Note:

Ricetta facile

Tempo di preparazione: 20 minuti

Preparazione:

Iniziate con lavare e asciugare il radicchio e infine tagliatelo finemente. Fate quindi scaldare il burro nella risottiera e aggiungete lo scalogno, precedentemente tagliato anch’esso fine. Fate appassire lo scalogno e versatevi il riso.

Fate tostare ben bene sempre mescolando con un mestolo di legno ed in seguito sfumate con il vino bianco. Unite man mano il brodo caldo per non farlo asciugare e, a circa 10 minuti di cottura, aggiungete  il radicchio. Portate quindi a termine la cottura del riso per i restanti 8 minuti circa e poi togliete dal fuoco.

Procedete quindi con la mantecatura, unite la robiola avendo cura di amalgamare bene il tutto, il pizzico di sale e una macinata di pepe:-)

E come sempre per degustare al meglio questo risotto, vi consiglio un ottimo  Bonarda Azienda Calvi   in esclusiva sul sito di Galleria Alcolica

 

 

 

 

 

 

 

Fagottini di lonza di suino con prosciutto toscano e condimento ai fichi De Nigris

fagottini-di-maiale-con-condimento-ai-fichi

Finalmente svelata la ricetta con l’ingrediente segreto … Fagottini di lonza di suino con prosciutto toscano e il condimento con aceto balsamico di Modena IGP ai fichi di De Nigris !! 🙂

Con questa ricetta ho voluto rivisitare un piatto storico della cucina regionale, Prosciutto e Fichi, utilizzando la tagliata di lonza di suino, il prosciutto toscano e ovviamente il condimento con aceto balsamico ai fichi di De Nigris ! Ho ampliamente parlato dell’Acetificio De Nigris e se volete scoprire di più, leggete il mio articolo pubblicato nella categoria Condimenti e Recensioni https://nonsolocucinando.com/2017/01/27/de-nigris-1889-leccellenza-dellaceto-balsamico/

Ma passiamo alla ricetta !

Ingredienti per 6 pp.:

Condimento aceto balsamico ai fichi De Nigris

18 fettine di tagliata di lonza di suino

350 gr. Robiola fresca

200 gr. Prosciutto Toscano

mezzo bicchiere di vino bianco

300 ml brodo di verdure

1 mazzetto erba cipollina  fresca

36 fili di erba cipollina per la chiusura dei fagottini

1 mazzetto di Coriandolo fresco

2 mele verdi

40 gr. burro

q.b. olio evo

q.b. sale fino

Procedimento:

In un contenitore capiente amalgamate la robiola con un pizzico di sale, l’erba cipollina tagliata a tocchetti e il coriandolo fresco tritato. (tenete un po’ di coriandolo tritato per la guarnitura finale).

Pulite le mele, sbucciatele e tagliatele a fettine sottili.

Su un tagliere, prendete una fetta di lonza di suino, adagiatevi sulla superficie una fetta di prosciutto toscano, cospargete con la crema di Robiola e 2 fette di mele. Arrotolate la fetta di carne su stessa formando un rotolino. Fermate i fagottini con due fili di erba cipollina.

Procedete così per tutte le fette di lonza di suino 🙂

Nel frattempo preparate il brodo di verdure e portate a bollore.

In un tegame fate sciogliere il burro e il filo d’olio evo. Quando sfrigola unite i fagottini e fate rosolare da tutti i lati con molta delicatezza. Sfumate con il vino bianco e dopo aver fatto evaporare l’alcol, abbassate la fiamma, salate e pepate.

Fate cuocere per circa 20 minuti avendo cura di unire qualche mestolata di brodo per non fare attaccare e bruciare i fagottini.

Negli ultimi cinque minuti scoperchiate e portate a cottura.

Guarnite i fagottini con una spolverata di coriandolo tritato e con il sublime condimento ai fichi De Nigris 🙂 Potete accompagnare con verdure cotte (fagiolini, cipolline in agrodolce …) e un ottimo vino Rosato di Bolgheri ! 🙂 🙂

 

 

Pennette in crema di carciofi e olive

pennette rigate carciofi e olive

Oggi vi presento un primo piatto veramente saporito  🙂

L’ingrediente principale é un ortaggio molto amato in Italia dove viene coltivato largamente ed il primato per la maggiore produzione spetta alla Puglia, Sicilia e alla Sardegna.

I carciofi contengono molti sali minerali (sodio, potassio, calcio, fosforo) e vitamine (C, B e K) ma anche ferro e rame.

Grazie ai flavonoidi in essi contenuti possiamo dire che i carciofi sono utili contro i disturbi del fegato e contribuiscono all’eliminazione delle tossine da parte dell’organismo.

E’ un ottimo diuretico ed aiuta a favorire la digestione.

Il carciofo é quindi utilizzato in medicina naturale ma in cucina la sua presenza é ampia, tant’é che moltissimi sono i piatti regionali realizzati con questo ortaggio !

Il piatto di oggi vede i carciofi in abbinamento alle olive e, vedrete, non ve ne pentirete !

Ingredienti: (per 4 persone)

370 gr. pennette rigate

4 carciofi medi

90 gr. robiola

1 lime

60 gr. olive nere e verdi denocciolate

1 spicchio d’aglio in camicia

1/2 bicchiere da tavola di vino bianco

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe

q.b. coriandolo

q.b. Parmigiano Reggiano

Preparazione:

Iniziate pulendo i carciofi e privandoli delle prime foglie dure e della barba interna.

Tagliateli a julienne sottili ed immergeteli in una scodella contenente acqua ed il succo di un lime (compresa la buccia).

Nel frattempo tagliate a rondelle anche le olive.

Mettete a bollire l’acqua per le pennette e preparate un salta pasta con un filo d’olio evo e uno spicchio d’aglio in camicia.

Quando l’olio del salta pasta soffrigge, unitevi i carciofi scolati e saltateli per qualche minuto a fuoco alto.

Sfumate i carciofi con il vino bianco e poi abbassate la fiamma a fuoco medio.

Unitevi un mestolino d’acqua della pasta ed aggiustate di sale, pepe e un pizzico di coriandolo.

Incoperchiate e fate cuocere per circa 10-12 minuti.

Eliminate l’aglio e quando i carciofi saranno ammorbiditi, versatene più della metà in un mixer insieme alla robiola ed un goccio d’olio.

Mixate il tutto e riversate nuovamente il composto nel salta pasta insieme al resto dei carciofi.

Scolate le pennette ed unitele alla crema di carciofi mescolando per amalgamare il tutto.

Impiattate con una generosa spolverizzata di Parmigiano Reggiano.

Potete accompagnare con un buon vino rosso leggero oppure con un buon Barbera  🙂