Panini dolci con gocce di cioccolato

panini dolci con gocce di cioccolato

Oggi vi presento una ricetta facile e gustosa, amata in particolar modo dai piccini !

Bando alle ciance e mettiamoci al lavoro 🙂

Ingredienti:

300 gr. farina 00

2 cucchiai da tavola di zucchero semolato

1 cucchiaio da tavola di miele millefiori

5 gr. lievito secco di birra

120 gr. acqua tiepida

q.b. sale

q.b. gocce al cioccolato

q.b. latte

1 cucchiaino di miele millefiori

Tempo di riposo della pasta: 1h e 10 min.

Teglia con carta da forno

Preparazione:

Iniziate a preparare la pasta dei panini:

In un contenitore unite la farina setacciata con il lievito.

Aggiungete il miele, lo zucchero, il pizzico di sale e l’acqua.

Impastate bene la pasta lavorandola sulla spianatoia, fino a quando non sarà morbida ed elastica.

Fate una palla e mettetela a riposare per circa un’ora, in un contenitore coperto da pellicola oppure da un canovaccio.

Passato il periodo di riposo, accendete il forno a 230° funzione sopra e sotto (statico).

Prendete la pasta e impastatela nuovamente unendo a piacere le gocce di cioccolato.

Formate delle palline che andrete a posizionare su una teglia con carta da forno.

Fate riposare le palline di pasta per circa 10 minuti e poi aggiungete qualche goccia di cioccolato sulla superficie di ognuna di esse.

Spennellatele delicatamente con un pochino di latte e un cucchiaino di miele.

Infornate avendo cura di inserire nel forno anche una ciotolina di acqua fredda.

Fate cuocere per circa 15-18 minuti, fino a quando saranno belli dorati.

Sfornateli ed adagiateli su una gratella per farli raffreddare.

 

 

 

 

 

Crostata di kamut ai mirtilli

Crostata Kamut ai mirtilli

Ingredienti:

Per la pasta:

300 gr. burro

300 gr. zucchero di canna

470 gr. farina di kamut

125 gr. nocciole finemente tritate

1/2 bustina d lievito per dolci in polvere

3 uova medie

la buccia grattugiata di mezza arancia

q.b. cannella in polvere

q.b. sale

q.b. latte

tortiera a cerniera

carta da forno

Tempo di cottura: 35-40 minuti

Per il ripieno:

250 gr. di marmellata di mirtilli

Il Grano Kamut:

Questo dolce é molto semplice da preparare ed é inoltre consigliato per chi ha intolleranze al frumento in quanto il grano kamut é maggiormente digeribile rispetto al grano comune.

Attenzione, non é però indicato ai celiaci perchè contiene glutine.

Il grano kamut contiene una quantità maggiore di sali minerali come il selenio e il 30% in più di vitamina E rispetto al grano comune, per questo può essere considerato anche un buon antiossidante,

Il grano Kamut a marchio registrato Kamut® viene rilasciato solo in presenza di grano khorosan proveniente dagli Stati Uniti sotto indicazioni e controlli della Kamut International.

C’é da dire però che anche in Italia si coltiva una varietà di grano Khorasan, non registrata con il marchio Kamut®, come il grano Saragolla di origine siciliana.

I prodotti a marchio Kamut® sono facilmente reperibili anche nei grandi supermercati dove troverete  farine, pane, alimenti dolci e salati.

Preparazione:

Iniziate con la preparazione della frolla:

In un mixer e/o impastatore riunite tutti gli ingredienti, il burro freddo a tocchetti, la farina setacciata con il lievito ed il pizzico di sale, lo zucchero, le uova, l’arancia grattugiata, le nocciole tritate e la cannella.

Impastate e fare riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

Nel frattempo accendete il forno ventilato a 170°.

Stendete 2/3 della frolla su una spianatoia aiutandovi con una spolverata di farina di grano kamut e formate un cerchio di pasta che posizionerete in una tortiera già foderata con carta da forno.

Bucherellate il cerchio di frolla con i rebbi di una forchetta e fate aderire bene i bordi della pasta ai bordi della tortiera stessa. I bordi in cottura cederanno su se stessi formando il bordo spesso della crostata.

Spalmate ora la marmellata e con la restante frolla fate dei cordoncini che metterete sulla superficie in modo da formare una grata.

Spennellate con un poco di latte ed infornate per circa 35-40 minuti 🙂

E se avanzate della pasta, con delle formine potete ricavarne dei buonissimi  biscotti che spennellerete di zucchero di canna e andrete a cuocere in forno ventilato a 180° per circa 10-12 minuti 🙂

Fetta Crostata ai mirtilli

Tiramisù Caraibico

Tiramisù caraibico

Ingredienti:

Per la base e gli strati utilizzare il dolce San Valentino al cocco e mix di cioccolato senza la decorazione finale

Per la crema pasticcera al cioccolato bianco:

500 ml. latte intero

100 gr. cioccolato bianco

230 gr. zucchero di canna

50 gr. farina 00

6 tuorli

una spolverizzata di arancia grattuggiata

Per la crema pasticcera al cioccolato fondente:

500 ml. latte intero

100 gr. cioccolato fondente

230 zucchero di canna

50 gr. farina 00

6 tuorli

Per la bagna al Rhum:

200 ml. acqua

2 tazzine caffè amaro ristretto

1 cucchiaino di zucchero di canna

5 cucchiai da tavola di Rhum

Per la panna montata:

500 ml panna fresca

2 cucchiaini di zucchero a velo

Per la decorazione finale:

q.b. cioccolato fondente

q.b. cioccolato bianco

q.b. cocco rapè da pasticceria

1 Teglia/contenitore con bordi alti

1 Minipimer

Tempo di realizzazione: Lungo

Difficoltà: media

Preparazione:

Vi propongo un dolce al cucchiaio molto particolare e dai sapori caraibici.

Vi consiglio di preparare la base per questo dolce almeno il giorno prima e se preferite anche le creme pasticcere che dovranno essere conservate in frigorifero ben ricoperte con pellicola.

Iniziate tagliando  il dolce San Valentino a fette di mezzo centimetro e mettetele da parte.

Preparate ora la bagna al Rhum:

In un pentolino scaldate insieme l’acqua, il caffe, il Rhum e lo zucchero.

Spegnete e fate raffreddare.

Nel frattempo preparate le creme pasticcere:

Per entrambe le creme procedete in questa maniera:

In una casseruola mettete a scaldare il latte con il cioccolato spezzettato e portate fin quasi a bollore.

N.B.: Per la crema al cioccolato bianco unite al latte anche l’arancia grattuggiata.

Spegnete e fate raffreddare.

Nel frattempo riunite in un’altra casseruola i tuorli, lo zucchero e la farina.

Mescolate bene fino a che il composto sarà spumoso.

Pian piano incorporatevi il latte che avrete fatto raffreddare.

Mettete sul fuoco a fiamma moderata e mescolando sempre, portate a bollore.

Riducete la fiamma e cuocete ancora per tre minuti circa.

Lasciate raffreddare in un contenitore coperto con pellicola.

Mi raccomando la pellicola deve aderire alle creme, così facendo non avranno quella crosticina fastidiosa.

Potete iniziare a creare il tiramisù quando le creme saranno fredde.

Prendete una teglia oppure un contenitore con bordi alti e procedete così:

Foderate la base con le fette di Dolce San Valentino.

Con l’aiuto di un cucchiaio da tavola bagnate le fette disposte nella teglia con la bagna al Rhum.

Disponete il primo strato di crema pasticcera al cioccolato bianco e poi ricoprite con altre fette di dolce San Valentino.

Ri-bagnate con la bagna al Rhum e coprite con la crema al cioccolato fondente.

Ricoprite con altre fette di Dolce San Valentino e, dopo averle imbevute di bagna al Rhum, bordate i bordi con la crema pasticcera al cioccolato fondente e la superficie interna con la crema pasticcera al cioccolato bianco.

In un contenitore riunite la panna fresca e lo zucchero vanigliato.

Montate la panna con l’aiuto di un minipimer.

Ricoprite il tiramisù con la panna montata.

Spolverizzate il tiramisù con abbondante cioccolato fondente, cioccolato bianco e cocco rapè per pasticceria.

Mettete il tiramisù in frigorifero coperto per almeno tre ore e poi servite 🙂

Bocconcini di pane al latte 2.0

 

Ingredienti:

100 gr di farina 00

100 gr di farina di semola rimacinata

100 gr di latte

40 gr acqua

7 gr di lievito secco di birra

Una manciatina di sale

Un pizzico di zucchero

Un cucchiaio d’olio evo

Teglia da forno

q.b. carta da forno

q.b. farina

q.b. olio evo

I bocconcini di pane al latte possono essere utilizzati sia in versione dolce che salata, per merende oppure per antipasti e vi potete sbizzarrire nel farcirli come più preferite (nutella, marmellata, salumi vari, salmone affumicato etc.) .

Procedimento:

Mettete in un contenitore la farina 00 e la semola rimacinata setacciata con il lievito, il latte, l’acqua, la manciata di sale, il pizzico di zucchero e il cucchiaio di olio evo.

Mescolate tutti gli ingredienti aiutandovi con un mestolo di legno, poi trasferite sul piano di lavoro infarinato ed impastate a mano fino a formare una palla di pasta soffice ma elastica.

Trasferite la pasta in un contenitore coperta da un canovaccio e  lasciate riposare per almeno un’ora.

Nel mentre che accendete il forno funzione sopra e sotto (statico) a 230°,  riprendete la pasta e fate delle palline che poi andrete a posizionare su una teglia ricoperta con carta da forno spennellata di olio evo.

Quando il forno é caldo, prima di inserire i bocconcini, ricordatevi di appoggiare sul fondo un piccolo contenitore (non in plastica!!) di acqua fredda in modo da creare umidità per non far seccare troppo i bocconcini.

Cospargete ogni bocconcino con olio evo e una spruzzatina di farina di semola rimacinata ed infornate per circa 15 minuti fino a quando i bocconcini saranno dorati. Toglieteli dal forno e adagiateli su una gratella per farli freddare.

Farciteli come preferite oppure gustateli semplicemente al naturale 🙂

Se preferite servire delle focaccine:

Usate gli stessi ingredienti dei bocconcini e impastate come descritto sopra.

Poi procedete così:

Dopo aver fatto riposare la pasta per almeno un’ora ed aver formato delle palline, adagiatele sulla teglia ricoperta di carta da forno spennellata di olio evo. Mettete a riposare per un’altra ora.

Passato il tempo di riposo, i bocconcini di pasta risulteranno lievitati ulteriormente e avranno l’aspetto di focaccine.

Cospargete ogni focaccina con olio evo e una spruzzata di farina di semola rimacinata ed infornate (inserendo il contenitore d’acqua fredda) per circa 15 minuti fino a quando le focaccine saranno dorate 🙂